In questi ultimi giorni si è parlato parecchio di Zlatan Ibrahimovic, e della sua eventuale partecipazione ai prossimi Mondiali di Russia. Zlatan aveva dato...

In questi ultimi giorni si è parlato parecchio di Zlatan Ibrahimovic, e della sua eventuale partecipazione ai prossimi Mondiali di Russia.

Zlatan aveva dato l’addio alla Nazionale dopo Euro 2016, ma, dopo la clamorosa qualificazione della nazionale scandinava a Russia 2018, aveva lasciato intendere di volerci ripensare, chiedendo l’opportunità di giocare il suo ultimo grande torneo con la maglia della sua Nazionale.

La vicenda aveva diviso il mondo del calcio e la Svezia.

Da una parte, quelli che avrebbero voluto vedere Ibra ai Mondiali, anche solo per una questione di riconoscenza. Dall’altra, chi invece diceva che era giusto che i Mondiali avrebbero dovuto giocarli i protagonisti della storica qualificazione sul campo.

Oggi, però, è arrivata la decisione ufficiale, vale a dire che Zlatan Ibrahimovic non sarà convocato per i Mondiali in Russia.

Una nota diffusa oggi dalla Federcalcio svedese ha chiuso, senza troppi giri di parole, ogni dibattito.

Zlatan Ibrahimovic, nonostante l’accorato appello e nonostante il suo passato, non farà parte della spedizione svedese in Russia, e dovrà accontentarsi di tifare i suoi compagni dalla tribuna o da casa, o magari in qualche altro ruolo che siamo sicuri Ibra saprà ritagliarsi.

Una decisione dura, ma che tiene fede alle parole pronunciate già diverso tempo fa dal commissario tecnico della nazionale svedese.