Xavi aveva predetto in maniera (quasi) perfetta lo svolgimento della Coppa d’Asia Xavi aveva predetto in maniera (quasi) perfetta lo svolgimento della Coppa d’Asia
Ieri c’è stata la finale della Coppa d’Asia che ha visto trionfare, per la prima volta nella storia, il Qatar. La nazionale qatariota ha... Xavi aveva predetto in maniera (quasi) perfetta lo svolgimento della Coppa d’Asia

Ieri c’è stata la finale della Coppa d’Asia che ha visto trionfare, per la prima volta nella storia, il Qatar.

La nazionale qatariota ha sconfitto per 3-1 il favoritissimo Giappone, che in passato aveva disputato 4 finali della manifestazione vincendole tutte.

Niente ha potuto però contro lo strapotere fisico e atletico del Qatar, che ha messo in mostra anche buone individualità dal punto di vista tecnico, come il capocannoniere della competizione, Almoez Ali, o il giovanissimo Akram Afif, autore di ben 10 assist nel torneo.

Un buon viatico per il Qatar, che nel 2022 ospiterà i Mondiali di calcio che, per la prima volta, verranno disputati quando in Europa è inverno.

La vittoria della Nazionale allenata da Felix Sanchez era stata incredibilmente predetta da Xavi, l’ex centrocampista del Barcellona attualmente giocatore dell’Al-Sadd, il quale è riuscito ad azzeccare quasi l’intero tabellone dai quarti di finale in poi.

Pensate che Xavi ha indovinato ben 7 delle 8 squadre dei quarti di finale, 3 delle quattro semifinaliste e la finale esatta, con tanto di squadra vincitrice.

Ieri dopo la partita il tecnico del Qatar si è lasciato andare ad una battuta: “chiamerò presto Xavi, così gli chiederò i nostri risultati esatti delle prossime partite“.

A parte le battute, la competenza di Xavi (perché a noi piace pensare si tratti di competenza e non di fortuna) merita un elogio, in quanto non era assolutamente facile da prevedere un epilogo del genere.

Lasciate perdere quindi gatti, polpi e animali vari, se avete bisogno di un pronostico affidabile ascoltate il maestro Xavi e andate sul sicuro.