La notte di Champions League regala la qualificazione alla Roma, che diventa così la seconda squadra italiana tra le migliori 8 d’Europa. Come già...

La notte di Champions League regala la qualificazione alla Roma, che diventa così la seconda squadra italiana tra le migliori 8 d’Europa.

Come già ricordato, erano ben 11 anni che l’Italia non mandava due squadre ai quarti di finale, una piccola soddisfazione che mancava da troppo tempo al nostro calcio.

Ma nell’altra partita della serata, un altro italiano ha potuto esultare e festeggiare la qualificazione ai quarti di finale di Champions League, vale a dire Vincenzo Montella con il suo Siviglia.

E Montella ha avuto un ruolo determinante nella vittoria del Siviglia (2-1) a Old Trafford, in casa del Manchester United.

A decidere il match è stata infatti la doppietta di Wissam Ben Yedder, che ha segnato il primo dei due gol un minuto dopo essere entrato in campo al posto di Luis Muriel.

Il gol più veloce di un subentrante in questa stagione di Champions League, un gol pesantissimo anche grazie al raddoppio arrivato pochi minuti dopo.

Ben Yedder aveva già segnato due gol nella incredibile rimonta del Siviglia contro il Liverpool ai gironi, ma soprattutto ha segnato 8 reti in 7 partite giocate in questa edizione: il secondo miglior marcatore dopo un certo Cristiano Ronaldo. Con questi due gol, Ben Yedder è anche diventato a pari merito il francese più prolifico in un’edizione di Champions, eguagliando le 8 reti segnate da David Trezeguet.

Per il Siviglia è una qualificazione storica: è solo la seconda volta che gli andalusi arrivano ai quarti di finale della massima competizione europea, dopo quella ottenuta nel 1958.