Il calcio è curioso, e di tanto in tanto succedono episodi assolutamente particolari. Tipo quello capitato ieri in Wimbledon-Accrington Stanley, incontro di League Two,...

Il calcio è curioso, e di tanto in tanto succedono episodi assolutamente particolari. Tipo quello capitato ieri in Wimbledon-Accrington Stanley, incontro di League Two, terminato 0-0 ma che probabilmente sarebbe terminata in maniera diversa senza l’episodio che stiamo per raccontarvi.

L’Accrington Stanley, sul finale del primo tempo, si porta in avanti, con un’azione confusa e riesce, in qualche modo, a bucare la porta difesa dall’estremo difensore del Wimbledon. Ma l’arbitro, proprio mentre la palla ha lasciato il piede dell’attaccante e sta per infilarsi in rete, ha fischiato la fine del primo tempo.

Proprio come in una di quelle scene di Holly e Benji cariche di pathos, in cui l’arbitro fischiava la fine dell’incontro e la palla entrava in rete esattamente sul triplice fischio. Ecco, solo che a quelli dell’Accrington Stanley non è andata esattamente benissimo, e si sono visti annullare la rete, giudicata in ritardo dall’arbitro.

Ovvie polemiche, visto che raramente si è visto un arbitro (soprattutto quelli inglesi, famosi per lasciar giocare l’azione fino alla fine in casi come questi) interrompere non solo un’azione ma praticamente un tiro in porta per emettere il fischio di fine del tempo.

Queste le immagini dell’episodio contestato:

Siamo sicuri che, su un polveroso campo di provincia, questa cosa non sarebbe finita benissimo…