Nella mattinata italiana (erano le 7) si è giocata in Giappone la partita tra Vissel Kobe e Sagan Tosu, valevole per la seconda giornata...

Nella mattinata italiana (erano le 7) si è giocata in Giappone la partita tra Vissel Kobe e Sagan Tosu, valevole per la seconda giornata del campionato di J-League, ricominciato da poco.

Diciamo che non è stata proprio una partita come tutte le altre, almeno visto quanti e che giocatori c’erano in campo.

Sul terreno di gioco, infatti, c’erano quattro campioni del Mondo, che ai Mondiali hanno anche avuto l’onore di scontrarsi.

I padroni di casa schieravano infatti David Villa, Andrés Iniesta e Lucas Podolski, mentre il numero 9 degli ospiti era nientemeno che Fernando Torres.

Gente che non ha bisogno di presentazioni e che in Giappone ci è arrivata a fine carriera, in un momento molto particolare per il calcio asiatico, che sta vivendo una grande espansione.

Iniesta, Villa, Podolski e Torres erano in campo, contemporaneamente, anche nella semifinale dei Mondiali del 2010, quella vinta dalla Spagna con il gol di Puyol, e che avrebbe aperto la strada alla vittoriosa finale contro l’Olanda per la Roja.

Il match di oggi è finito 1-0 per il Vissel Kobe, e a decidere, naturalmente, è stato il gol firmato da uno di questi quattro campioni, quello messo a segno da David Villa dopo 54 minuti di gioco.

Di sicuro, in Giappone non erano abituati a vedere tutte queste leggende in campo insieme.