Vincenzo Montella è già finito nei guai a Siviglia Vincenzo Montella è già finito nei guai a Siviglia
Qualche settimana dopo l’esonero dal Milan, Vincenzo Montella ha trovato già un’altra panchina: si tratta di quella del Siviglia, che ha immediatamente contattato e... Vincenzo Montella è già finito nei guai a Siviglia

Qualche settimana dopo l’esonero dal Milan, Vincenzo Montella ha trovato già un’altra panchina: si tratta di quella del Siviglia, che ha immediatamente contattato e assunto l’allenatore italiano per sostituire Berizzo.

Ma per l’Aeroplanino l’avventura in Spagna è cominciata nel peggior modo possibile, come fosse un vero e proprio incubo senza fine.

Il suo Siviglia, infatti, ha vinto la prima partita in Coppa del Re, ma ha poi perso le due partite disputate in Liga sotto la guida del tecnico italiano.

Alla sconfitta nel derby contro il Betis, si è aggiunta ieri l’imprevista battuta d’arresto in casa dell’Alaves, squadra sicuramente più modesta e meno ambiziosa di quella guidata da Montella.

E, stamattina, per Montella è arrivata la prima contestazione: secondo quanto riportato da alcuni giornali spagnoli, infatti, all’allenamento odierno si sarebbero presentati una ventina di ultras Biris Norte, il gruppo più chiacchierato tra quelli che seguono il Siviglia.

Ci sarebbe stato un confronto tra Montella, i giocatori e i tifosi, e l’intervento della polizia per tenere tutto sotto controllo, con i tifosi che avrebbero chiesto maggiore impegno e soprattutto risultati alla squadra, che tra qualche settimana sarà attesa alla prova degli ottavi di finale di Champions League.

Il confronto sarebbe durato circa un’ora, e naturalmente non è stato solo Montella l’unico a finire sul banco degli imputati. Anche i giocatori, infatti, sono stati pesantemente contestati ed è stato chiesto loro un impegno maggiore.

Di sicuro, Vincenzo Montella avrebbe fatto volentieri a meno di questa grana, a meno di un mese dal suo arrivo sulla panchina del Siviglia.