La delusione per la mancata qualificazione ai Mondiali di Russia è ancora tantissima, nonostante ormai siano passati parecchi giorni da quella sciagurata partita di...

La delusione per la mancata qualificazione ai Mondiali di Russia è ancora tantissima, nonostante ormai siano passati parecchi giorni da quella sciagurata partita di Milano contro la Svezia.

A pagare, per questo fallimento di dimensioni epocali, sono stati il CT Gian Piero Ventura e il presidente della FIGC Carlo Tavecchio: il primo è stato licenziato a distanza di qualche giorno dalla disfatta, mentre l’altro si è dimesso nell’ultimo consiglio federale.

Coloro che da più parti sono stati considerati i principali artefici della sciagura non fanno più parte della Nazionale Italiana ma i problemi che affliggono il nostro movimento sono ben lontani dall’essere risolti.

Prima ancora che cercare un nuovo allenatore, bisognerà fare chiarezza sui programmi da perseguire affinchè si possa ristrutturare un movimento che sembra giunto al collasso, con pochissimi valori tecnici e scarsissimo ricambio generazionale.

Sempre a proposito di allenatori, come detto, Gian Piero Ventura è stato il primo a pagare per le proprie scelte venendo licenziato a distanza di qualche giorno dalla partita.

Stando a quel che si legge da più parti, però, per Ventura potrebbe già essere tempo di ritornare al lavoro: il Watford, squadra inglese della famiglia Pozzo, avrebbe pensato anche a lui nel caso in cui Marco Silva dovesse abbandonare la squadra per accettare la proposta dell’Everton.

Embed from Getty Images

Il Watford sta facendo molto bene in Premier League, si trova attualmente in ottava posizione, e l’allenatore portoghese ha dimostrato di avere grandi capacità. Proprio per questo motivo l’Everton, in crisi nera e alla ricerca di un allenatore, avrebbe pensato a Marco Silva.

In questo caso si libererebbe il posto sulla panchina del Watford, posto che già era stato occupato in precedenza da un allenatore italiano: Walter Mazzarri.

Il dubbio principale della proprietà sarebbe legato al fatto di prendere un allenatore che potrebbe ancora essere molto provato psicologicamente, dopo la recente delusione con la Nazionale azzurra.

Staremo a vedere se nelle prossime ore, o nei prossimi giorni, se ne saprà qualcosa di più.