Vaduz-La Fiorita: una notte in Europa Vaduz-La Fiorita: una notte in Europa
VADUZ – Il Rheinpark Stadion di Vaduz ha 6.441 posti. Gli abitanti della capitale del Liechtenstein sono però solamente 5.214. Montegiardino, un piccolo e... Vaduz-La Fiorita: una notte in Europa

VADUZ – Il Rheinpark Stadion di Vaduz ha 6.441 posti. Gli abitanti della capitale del Liechtenstein sono però solamente 5.214. Montegiardino, un piccolo e tranquillo paese della Repubblica di San Marino, non arriva nemmeno a mille unità. L’ultimo censimento si è fermato a 911. Non sono solamente numeri in libertà. E fra poco ci arriviamo. Perché se tutti gli abitanti dei due comuni avessero deciso ieri sera, giovedì 9 luglio, di raggiungere il Principato alpino per gustarsi una partita di calcio, avrebbero potuto tranquillamente, senza alcun impedimento.

Sia perché ci sarebbero stati comodamente nello stadio, lasciando qualche spazio vuoto, sia perché ieri sera, dopo esattamente nove anni dal calcio di rigore di Grosso e dalla testata di Zidane, si è giocato quello che, per tutti i “malati” come noi, è un autentico spettacolo calcistico. Primo turno preliminare di Europa League tra FC Vaduz Liechtenstein e SP La Fiorita. Da una parte i vincitori della Coppa del Liechtenstein, che per uno strano regolamento internazionale però vivacchiano nella Super League – la serie A svizzera – e dall’altra parte i titanici, arrivati terzi nel campionato dilettanti della Fsgc.

vaduz-1

All’andata, all’ombra del Titano, non c’è stata storia: i mitteleuropei, professionisti più solidi e con più qualità hanno surclassato (5-0) i sanmarinesi, che pure hanno schierato, appositamente per il grande appuntamento, due giocatori che non hanno bisogno di presentazioni: Damiano Tommasi e Adrian Ricchiuti. Il primo, anche nell’insolita posizione di difensore centrale, è ostico e tenace come quando portava l’acqua a un certo Francesco Totti. Il secondo, maledetto da ogni tifoso della Juventus per la sua accoglienza con un gol nell’inferno della Serie B, non sarà più nella forma fisica migliore, ma ha conservato un piede preciso e dispensa dribbling per il campo.

Nell’afa romagnola non è andato tutto liscio per i padroni di casa. Ma al fresco delle Alpi ecco che la storia cambia. È vero, il risultato è rimasto quasi uguale, 5-1 per il Vaduz. Ma è proprio quella tacca sul tabellino dei marcatori che vale quanto una vittoria. Il club sanmarinese infatti non aveva mai segnato in Europa, nonostante non sia la prima volta che si qualifica per una competizione continentale. Poi, al 74’, è arrivato ciò che i tifosi giunti apposta da San Marino hanno aspettato da una vita.

vaduz-3

Il presidente dell’Associazione italiana calciatori infatti intuisce che su un cross preciso dalla sinistra si può cercare gloria e, senza pensarci due volte, si tuffa di testa deviando quel tanto che basta per beffare Hirzel. L’estremo difensore può solo guardare la sfera superare la linea della porta e per i gialloblu è una gioia liberatoria. Si tratta del momentaneo 4-1. Prima due volte Kamber, poi Shürpf , Muntwiler ea pochi minuti dalla fine anche Lang, bucano la porta di Pazzini. Ma non è un problema perché gli uomini di mister Bizzotto sanno che hanno fatto la storia. Non per forza quella con la “S maiuscola”, ma sicuramente un grande passo avanti per una società che, all’ombra del Titano, sta crescendo e vuole lasciare un segno anche fuori dai confini della Repubblica.

E poco importa se al Rheinpark Stadion sono stati solamente 727 gli spettatori presenti. Nella fresca estate alpina, mentre a 300 chilometri di distanza si festeggiava l’anniversario della vittoria di un Mondiale, i 727 tifosi sono stati testimoni di alcuni piccoli record, grandi forse come gli Stati presenti in campo, ma per questo, agli occhi dei più appassionati, forse più preziosi.

Fabio Landrini
twitter: @FabioLandrini

Gallery Fotografica a cura di LeccoNews.lc

Related Posts

Il Leeds di Marcelo Bielsa è una gioia per gli occhi

2019-08-25 12:09:30
delinquentidelpallone

18

Jack Grealish non porta molta fortuna all’Aston Villa

2019-08-11 10:24:43
delinquentidelpallone

18

Rino Gattuso potrebbe aver trovato una nuova squadra

2019-08-04 12:25:20
delinquentidelpallone

18

Il Bari sta facendo una squadra fuori categoria

2019-07-21 08:30:27
delinquentidelpallone

18

Il PSG ha fatto una piccola multa a Neymar

2019-07-09 22:50:16
delinquentidelpallone

18

Adam Ounas ha dato spettacolo contro la Tanzania

2019-07-02 07:34:08
delinquentidelpallone

18