La storia ormai la conoscete tutti: Wayne Rooney il 9 Luglio di questa estate ha ufficializzato il suo ritorno all’Everton, il club che lo...

La storia ormai la conoscete tutti: Wayne Rooney il 9 Luglio di questa estate ha ufficializzato il suo ritorno all’Everton, il club che lo aveva lanciato nel grande calcio e dal quale si era separato ben 13 stagioni fa per trasferirsi al Manchester United.

La storia ovviamente è di quelle romantiche, con Wazza che fa ritorno nella squadra per la quale ha sempre fatto il tifo sin da bambino decurtandosi lo stipendio della metà per non gravare eccessivamente sulle casse di un club che non può permettersi ingaggi stile Manchester United.

Questa vicenda ne porta con sè un’altra forse meno romantica ma altrettanto incredibile: un tifoso, grazie a questo trasferimento, vincerà una cospicua somma di denaro per una scommessa fatta addirittura nel 2010.

Ora vi spieghiamo nei dettagli come è stata possibile questa vicenda, che ha quasi dell’incredibile.

Sette anni fa, era appunto il 2010, Wayne Rooney era nel pieno della propria carriera allo United guidato da Sir Alex Ferguson.

In quel periodo però Wazza non era contentissimo della sua permanenza ad Old Trafford, tanto da chiedere a Ferguson la cessione e , come ricorderà Rooney stesso, questo è stato una delle cose di cui più si è pentito in tutta la sua vita.

Come sappiamo poi la richiesta di essere ceduto non venne ascoltata e Rooney firmò un rinnovo di contratto con lo United molto oneroso, che gli consentì tra le altre cose di sollevare parecchi trofei. Nonostante ciò in quel periodo, le agenzie di scommesse britanniche erano letteralmente impazzite, quotando tutte le possibili destinazioni del giocatore.

Le destinazioni più probabili per Rooney, secondo i bookmakers, erano Manchester City, Chelsea, Real Madrid o Milan, ma venivano quotate anche altre squadre. Ad esempio un tifoso del City chiese quanto fosse quotato il ritorno di Rooney all’Everton, probabilmente ancorato ad uno spirito romantico mai assopito.

L’agenzia rispose che la quota era 100 volte la posta, e questo tifoso decise di puntare 20 sterline in quella che era la sua prima scommessa in assoluto. Si trattava di indovinare quale fosse la squadra successiva di Wayne Rooney dopo lo United, non c’era un vincolo di durata per cui la scommessa sarebbe stata valida anche a distanza di anni.

Dopo il rinnovo con lo United passano 7 lunghissimi anni ed il resto è storia, molto recente, con Rooney che riapproda all’Everton ed il tifoso, di nome Jordan Fawcett, che vince la sua scommessa da 2000 sterline.

C’è però un problema, ovvero che in questi sette anni Jordan aveva perso la ricevuta della scommessa, che comunque lui aveva ben impressa nella sua memoria essendo la sua prima in assoluto.

“Ho ribaltato la casa da capo a piedi per ritrovare la scommessa: mio fratello rideva ma per me era una cosa seria, si trattava di molti soldi. Era la mia prima scommessa in assoluto e quindi me la ricordo bene”

Jordan decide così di andare all’agenzia dove aveva piazzato la scommessa e, dopo una perizia calligrafica che ne attesta l’autenticità, ottiene i suoi soldi. L’agenzia fa sapere che solo in 18 avevano puntato sul ritorno di Rooney all’Everton

“E’incredibile che una leggenda dello United come Rooney paghi la luna di miele (si perchè Jordan ad Agosto si sposerà ed userà i soldi della scommessa per il viaggio di nozze) ad un tifoso del Manchester City. Jordan è stato uno dei 18 che hanno scommesso sul ritorno di Rooney all’Everton”

Quando si dice, a volte, i casi della vita..