La delinquentata di inizio settimana ci giunge fresca fresca dal campionato tunisino, e non è per nulla banale. Sul campo si stanno affrontando US Ben...

La delinquentata di inizio settimana ci giunge fresca fresca dal campionato tunisino, e non è per nulla banale. Sul campo si stanno affrontando US Ben Guerdène e l’Esperance Sportive, squadra della capitale Tunisi.

Su un lancio lungo, il portiere dei padroni di casa, tal Naceur Chaabane, decide che è il momento di scatenare tutta la delinquenza che ha in corpo. Mentre l’attaccante ospite sta per avventarsi sul pallone, l’estremo difensore si scaglia con un colpo da maestro di kung fu dritto sulla carotide. Attaccante steso in terra e portiere che se ne va beatamente a raccogliere il pallone come se nulla fosse successo.

Solo che non è successo proprio nulla. Gli animi si accendono e la situazione si fa tesa anche sugli spalti. In campo scoppia una gazzarra difficile da sedare, sugli spalti il caldo pubblico tunisino comincia ad agitarsi e in campo vola un po’ di tutto.

Qualcuno decide che forse è il caso di andare a dire la sua direttamente in campo, e così tocca alla polizia intervenire a suon di manganelli e ceffoni per riportare, a stento, la calma sul terreno di gioco.

Dopo qualche minuto di discussioni piuttosto animate la partita riprende, e termina con la vittoria dell’Esperance per 2-0.

Di seguito trovate il video dell’accaduto.