Quant’era forte il primo Torres dell’Atletico? Quant’era forte il primo Torres dell’Atletico?
Fernando Torres ha da pochissimo annunciato il suo ritiro dal calcio giocato (lo abbiamo celebrato anche sulle nostre pagine, parlando di quel gol che... Quant’era forte il primo Torres dell’Atletico?

Fernando Torres ha da pochissimo annunciato il suo ritiro dal calcio giocato (lo abbiamo celebrato anche sulle nostre pagine, parlando di quel gol che cambiò la storia), ricevendo manifestazioni di rispetto e ammirazione da parte degli appassionati di calcio di tutto il globo.

Gran parte dei ricordi più belli, quando si parla di Torres, risalgono a quel periodo nel quale El Niño, fresco di sbarco in Premier League con la maglia del Liverpool di Rafa Benitez, sembrava praticamente inarrestabile, segnava a profusione e veicolava una sensazione di onnipotenza persasi improvvisamente con l’infortunio e il suo trasferimento al Chelsea.

Prima del Torres del Liverpool c’è stato però un altro Fernando, un giocatore che a 17 anni ha esordito nella squadra che lo ha cresciuto e in 7 anni è diventato uno dei più grandi giocatori della storia dell’Atletico Madrid, in un periodo decisamente più buio e avaro di soddisfazioni per i colchoneros rispetto ai tempi recenti. Ci ricordiamo ovviamente tutti della prima esperienza di Torres in maglia Atletico, ma abbiamo davvero la percezione di quanto era forte già prima di arrivare in Premier?

A 18 anni per esempio, alla sua prima stagione intera da professionista in Liga, El Niño ha messo insieme 13 reti in 29 partite, cifre sotto le quali non è mai sceso nella sua prima esperienza colchonera. L’Atletico dei tempi era appena stato promosso in prima divisione, e nelle 5 stagioni di Liga con Torres davanti non ha mai superato il settimo posto, senza mai partecipare a competizioni internazionali, fatta eccezione per l’Intertoto.

In un contesto non certamente di primo livello, il Torres diciottenne spiccava per esuberanza fisica (complicatissimo fermarlo in progressione) e iniziava a mettere già in mostra quelle caratteristiche che lo avrebbero portato nel gotha degli attaccanti continentali: freddezza (era già rigorista dei colchoneros), precisione, elevazione, tutte caratteristiche che ritroverete in questo classico video dei primi anni 2000, con effetti trash e colonna sonora più che inadeguata.

Il primo periodo di Torres all’Atletico si chiuderà, tra le lacrime dei tifosi che lo hanno visto crescere, con 91 reti in 245 partite in tutte le competizioni, comprese le due stagioni di apprendistato, non ancora maggiorenne, con la squadra militante in Segunda Division. Qui sotto trovate tutte le reti dello spagnolo a Madrid, incluse quelle segnate nel periodo del recente ritorno in biancorosso. Quanto ci mancherà Fernando?