Torna a casa, Manolo Torna a casa, Manolo
L’avventura di Manolo Gabbiadini in Premier League, nei primi mesi del 2017, era partita sotto i migliori auspici: quattro gol nelle prime tre partite... Torna a casa, Manolo

L’avventura di Manolo Gabbiadini in Premier League, nei primi mesi del 2017, era partita sotto i migliori auspici: quattro gol nelle prime tre partite in Inghilterra, una squadra ai suoi piedi e la gente dei Saints che sembrava essersi innamorata di questo ragazzo italiano con l’espressione indecifrabile e un cuore d’oro.

Quelle settimane di idillio, che sono lontane solo 24 mesi, sono ormai uno sbiadito ricordo, quasi come fossero state solo un sogno, o un amore estivo, seppur vissuto nei mesi più freddi dell’anno.

Manolo Gabbiadini, oggi, è pronto a lasciare l’Inghilterra, dopo aver illuso i suoi nuovi tifosi e dopo averci fatto credere di aver trovato il suo posto nel mondo.

In Inghilterra, Gabbiadini era arrivato quasi per disperazione, dopo che gli ultimi mesi con Maurizio Sarri a Napoli lo avevano ridotto ai margini della rosa. Vederlo in panchina, stretto nelle coperte, con gli occhi tristi, era diventata una sofferenza anche per noi, e tutti, probabilmente, eravamo stati felici di quell’esplosione in Premier League, un campionato nuovo e difficile, un’avventura da vivere con tutto l’entusiasmo del mondo.

Oggi, invece, tutto sembra finito, consumato. Manolo Gabbiadini, lentamente, è uscito dalle gerarchie degli allenatori che si sono avvicendati sulla panchina del Southampton, ha perso terreno, non è più stato in grado di esprimersi ai suoi livelli. Ha alternato spezzoni da 10 minuti a partite intere seduto in panchina, qualche chance da titolare, poi ultimamente, addirittura, nemmeno convocato.

Nel 2018 ha segnato solamente tre gol, l’ultimo dei quali, un bagliore di ulteriore illusione, il 10 novembre contro il Watford. Poi, di nuovo il nulla.

Il bilancio di Manolo Gabbiadini con la maglia del Southampton, ad oggi, non è di quelli indimenticabili: 60 presenze, 12 gol, nessun assist. Calibrando il dato sui 2.643 minuti giocati in Inghilterra, il conto è impietoso, un gol ogni 220 minuti, e le ultime 5 partite passate a guardare i compagni dalla tribuna.

Il mercato di gennaio, ancora una volta, potrebbe essere l’ancora di salvezza per l’attaccante italiano. Gabbiadini potrebbe tornare a casa, e ripercorrere un cammino già tracciato: su di lui c’era stato l’interesse del Bologna – dove pure aveva giocato – ma adesso sembra quasi tutto fatto per il ritorno alla Sampdoria, lì dove l’attaccante di Calcinate si era imposto con 19 gol in 50 partite.

A 27 anni, non è troppo tardi per tornare decisivo, per riscrivere la sua storia e rimettersi in carreggiata: uno come lui se lo merita, e noi, in fondo, facciamo un po’ il tifo per lui.

Torna a casa, Manolo.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Maxi Lopez potrebbe tornare in Serie A

2019-06-23 15:20:08
delinquentidelpallone

18

Allegri è tornato a parlare della lite di ieri con Adani

2019-04-28 19:48:37
delinquentidelpallone

18

Alexander Isak è finalmente tornato a splendere

2019-04-15 09:11:26
delinquentidelpallone

18

Gian Piero Ventura potrebbe tornare in Serie A

2019-03-26 11:16:32
delinquentidelpallone

18