Timo Werner ha salutato il Lipsia come meglio non poteva Timo Werner ha salutato il Lipsia come meglio non poteva
Oggi pomeriggio la Bundesliga ha chiuso i battenti, con una serie di partite che non avevano molto da dire a livello di classifica, anche... Timo Werner ha salutato il Lipsia come meglio non poteva

Oggi pomeriggio la Bundesliga ha chiuso i battenti, con una serie di partite che non avevano molto da dire a livello di classifica, anche se sono successe un paio di cose piuttosto interessanti.

La più importante è sicuramente quella che riguardava la coda della classifica, dove il Werder Brema, con un vero e proprio miracolo, si è garantito almeno lo spareggio, ai danni del Fortuna Dusseldorf che è invece retrocesso direttamente in Zweite Liga.

Il Bayern Monaco, invece, ha segnato il suo gol numero 100 del campionato, arrivando a un soffio dal suo record storico, e suggellando così una stagione memorabile.

E poi, c’è stato anche l’addio di Timo Werner al Lipsia: l’attaccante tedesco è stato acquistato dal Chelsea, e ha deciso, non senza qualche polemica, di non disputare il finale di stagione con il Lipsia, evitando di disputare i quarti di Champions League.

Oggi, però, Werner ha salutato degnamente la sua ormai ex squadra. Lo ha fatto segnando una doppietta all’Augsburg, e diventando così il miglior marcatore della storia del Lipsia, a quota 95 gol segnati.

Bilancio complessivo? 159 partite giocate, 95 gol e 40 assist.

Il secondo gol è arrivato all’80esimo minuto, e due minuti dopo Werner è stato sostituito, per avere una sorta di standing ovation virtuale. In pratica, ha fatto gol con l’ultimo pallone toccato con la maglia del Lipsia, a voler far bene i conti.

Meglio di così, difficile.