Quando i tifosi di una squadra di calcio devastano qualcosa, in questo caso il bus di una squadra, la notizia desta naturalmente scalpore. L’opinione...

Quando i tifosi di una squadra di calcio devastano qualcosa, in questo caso il bus di una squadra, la notizia desta naturalmente scalpore. L’opinione pubblica si indigna, e piovono le critiche verso il sistema calcio che permette ancora oggi, nel 2017, che succedano cose del genere. E giù una pioggia di critiche, analisi, e tutto quello che ne consegue.

Devastare con lo spray il bus di una squadra di calcio, firmandosi con il nome della propria squadra del cuore. Dovrebbe essere un’azione da condannare, ma stavolta è diventato qualcosa su cui riderci. Perché c’è di mezzo un errore grottesco e clamoroso, che trasforma tutta la vicenda in una specie di barzelletta, di quelle a cui viene difficile anche crederci.

Cosa è successo? Qualche giorno fa, prima del match contro il Middlesbrough -snodo cruciale per la salvezza- il bus del Crystal Palace è stato oggetto di atti vandalici: sulla carrozzeria del mezzo è stata infatti dipinta una scritta eloquente, accompagnata da vernice rossa e blu. Crystal Palace FC, così era scritto sul mezzo. Che, però, era proprio quello utilizzato dal Crystal Palace per i suoi trasferimenti.

I tifosi del Crystal Palace, autori del gesto, si sono incredibilmente confusi: credevano che fosse il bus del Middlesbrough, e pensavano di affermare la loro supremazia nei confronti dei rivali, incidendo il nome della loro squadra sul bus. E invece, il clamoroso errore è costato circa 40.000 sterline di danni al Crystal Palace…