Teemu Pukki, un finlandese alla conquista dell’Inghilterra Teemu Pukki, un finlandese alla conquista dell’Inghilterra
Articolo in collaborazione con Wyscout La Championship inglese è sicuramente il campionato di seconda divisione più affascinante, emozionante, ricco e divertente d’Europa, tanto che, anche... Teemu Pukki, un finlandese alla conquista dell’Inghilterra

Articolo in collaborazione con Wyscout

La Championship inglese è sicuramente il campionato di seconda divisione più affascinante, emozionante, ricco e divertente d’Europa, tanto che, anche a guardare il lotto delle partecipanti, a volte sembra in tutto e per tutto un campionato che può competere anche con quelli maggiori di altri Paesi.

Quest’anno la lotta promozione è stata veramente molto interessante, con tante squadre di livello, tra cui il Leeds del Loco Bielsa, che si sono alternate al vertice.

A quattro giornate dal termine, però, il Norwich sembra aver sbaragliato la concorrenza, e con sette punti di vantaggio sulla seconda, i Canaries sembrano davvero pronti al ritorno in Premier League.

Merito anche della straordinaria stagione di un ragazzo finlandese di 29 anni arrivato da quelle parti in estate, senza troppo clamore, dopo diverse avventure non proprio fortunate.

Teemu Pukki, fin qui, ha segnato la bellezza di 27 gol nelle 39 partite disputate in Championship, e si avvia a conquistare un meritatissimo titolo di capocannoniere.

Attaccante tradizionale, quest’anno sta giocando da punta centrale nel 4-2-3-1 del Norwich, ma può ricoprire anche altri ruoli: in Nazionale, per esempio, di solito gioca come prima punta nel 4-4-2, mentre in passato ha giocato anche come attaccante esterno.

In questa stagione ha trovato una continuità realizzativa che mai aveva avuto in carriera. Negli ultimi 4 anni aveva segnato molto nel Brondby (72 gol in 164 partite) ma non così tanto, mentre le due avventure precedenti con Celtic (9 gol in 37 partite) e Schalke 04 (8 gol in 47 partite) erano state piuttosto deludenti.

Quest’anno, però, Pukki è letteralmente esploso. E il fatto che le sue performance siano superiori alle attese e sopra media, c’è un dato su tutti: i suoi xG (gli expected goals, i gol che avrebbe dovuto segnare in base alle statistiche e alla posizione della conclusione) totali ammontano a 20.48, a fronte dei 27 segnati. Quasi 7 gol in più del previsto, insomma.

Anche altri dati certificano la sua buona stagione: 2,93 tiri a partita (di cui 1,31 in porta, vale a dire il 45% circa), il 68.7% di dribbling riusciti (su 2.42 tentati a partita) e 5.08 palloni toccati di media a partita nell’area di rigore avversaria.

Una delle sue armi più efficaci, anche in considerazione del gioco del Norwich, è l’attacco alla profondità, con un gran tempismo nel dettare il passaggio al compagno.

Fonte: elaborazione video Wyscout

Pukki si infila negli spazi lasciati dalla squadra avversaria, risultando così un’arma praticamente impossibile da fermare in contropiede o sui ribaltamenti veloci di fronte (anche, a volte, con le palle lunghe).

Fonte: elaborazione video Wyscout

Il finlandese, però, ha anche dei bei movimenti in area di rigore, per liberarsi e ricevere i cross dei compagni.

Fonte: elaborazione video Wyscout

In più di qualche occasione, in questa stagione, ha segnato con dei movimenti perfetti verso la porta avversaria, quasi a crearsi spazi che prima non c’erano.

Fonte: elaborazione video Wyscout

A 29 anni non ci sarà spazio per un’altra esplosione o per un altro salto di livello, ma se il Norwich, come prevedibile, dovesse assicurarsi la promozione in Premier League, forse questo ragazzo si meriterebbe una chance anche al livello superiore.

Gli screenshot video sono stati realizzati con l’app di Wyscout, che vi offre una demo gratuita di 15 giorni: potete scaricare le app su Google Play e App Store.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Perché Callejon gioca sempre con la maglia a maniche lunghe?

2019-07-17 10:07:54
delinquentidelpallone

8

Chi è Ruslan Malinovskyi, il nuovo acquisto dell’Atalanta

2019-07-17 08:28:42
delinquentidelpallone

8

Il Menemenspor ha comprato il Jallow sbagliato

2019-07-17 07:36:32
delinquentidelpallone

8

5 cose che non sapevi su Matthijs de Ligt

2019-07-17 07:16:49
delinquentidelpallone

8

L’Aston Villa ha già speso 93 milioni di euro sul mercato

2019-07-16 10:39:16
delinquentidelpallone

8

L’amara Coppa d’Africa di Kalidou Koulibaly

2019-07-16 09:05:30
delinquentidelpallone

8