Stefano Pettinari, la sorpresa della Serie B Stefano Pettinari, la sorpresa della Serie B
Già da qualche mese, quando abbiamo avuto la certezza che Zdenek Zeman sarebbe stato l’allenatore del Pescara per il campionato di Serie B 2017-18,... Stefano Pettinari, la sorpresa della Serie B

Già da qualche mese, quando abbiamo avuto la certezza che Zdenek Zeman sarebbe stato l’allenatore del Pescara per il campionato di Serie B 2017-18, eravamo pronti.

D’altronde, il tecnico boemo avrà tanti difetti e tanti punti deboli, ma il suo ultimo Pescara visto in B, quello di Insigne-Verratti-Immobile, è uno spettacolo ancora ben presente negli occhi di chi se l’è goduto fino in fondo.

Eravamo pronti, dicevamo: pronti a scoprire qualche nome nuovo, quell’attaccante che avrebbe beneficiato della mano di Zeman, per segnare una quantità di gol che probabilmente non aveva mai conosciuto in vita sua.

E, in effetti, siamo stati accontentati: sono bastate tre giornate per capire che questo, in Serie B, anche grazie all’ormai noto effetto Zeman, potrebbe essere l’anno di Stefano Pettinari.




6 gol nelle prime 3 giornate, due triplette e due palloni portati a casa: ma chi è Stefano Pettinari, da dove viene fuori e dove potrebbe arrivare?

Il ragazzo, classe 1992, è un prodotto della primavera della Roma, anche se era cresciuto, precedentemente , nella Lodigiani, poi diventata Cisco Roma. Può giocare da punta centrale, ma anche adattarsi a giocare sugli esterni, indifferentemente a destra e a sinistra, caratteristica che non è appunto sfuggita a Zdenek Zeman: perfetto per il suo 4-3-3 da battaglia.

La sua è una delle tante storie di quei calciatori, prodotti dei settori giovanili delle squadre più importanti, che fanno fatica ad emergere. Comincia una lunga serie di prestiti, comproprietà, esperienze fuori: una trafila che è ormai nota a un numero sempre maggiore di giovani calciatori italiani. Dal 2011 in poi (con 3 anni di fila a Crotone) veste le maglie di Latina, Pescara, Vicenza, e Como: viene acquistato dal Pescara lo scorso anno, ma viene poi ceduto in prestito alla Ternana.

Totale degli ultimi 3 anni? Dall’estate del 2014 fino ad agosto 2017, Pettinari aveva messo insieme, in campionato, per lo più in Serie B (solo 6 le presenze in A con il Pescara) 75 partite e 7 gol. Ora, in 270 minuti con la maglia del Pescara, ne ha già segnati 6: e l’impressione è che, continuando così, nella giostra del gol che è il Pescara di Zeman (giostra su cui spesso, come ieri sera, salgono anche gli avversari…) potrebbe riscrivere tutti i suoi record personali.

Una storia già vista: sono tanti gli attaccanti “normali” che con Zdenek Zeman hanno trovato il Paradiso e lanciato – o rilanciato – la loro carriera. E Stefano Pettinari potrebbe davvero essere il prossimo…

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Il punto sulla Serie C: la 14a giornata

2017-11-15 09:16:50
delinquentidelpallone

18

Europa League: Evra espulso PRIMA della partita!

2017-11-02 20:55:26
delinquentidelpallone

18

Il punto sulla serie C: l’11a giornata

2017-10-31 15:56:49
delinquentidelpallone

18

I 10 giocatori più fallosi della Serie A 2017/18

2017-10-31 10:46:40
delinquentidelpallone

18

Il punto sulla Serie C: la 10a giornata

2017-10-26 10:09:36
delinquentidelpallone

18

Il candidato a sorpresa per la panchina del Leicester

2017-10-24 08:17:04
delinquentidelpallone

18

Il peggior schema della storia del calcio

2017-10-23 14:02:06
delinquentidelpallone

18