Si avvicina, inesorabile, l’appuntamento forse più importante degli ultimi anni per la Nazionale italiana. Sabato sera – ore 20.45 – saremo di scena al...

Si avvicina, inesorabile, l’appuntamento forse più importante degli ultimi anni per la Nazionale italiana.

Sabato sera – ore 20.45 – saremo di scena al Santiago Bernabeu di Madrid per il match di qualificazione ai Mondiali del 2018 contro la Spagna, partita che metterà in palio, quasi sicuramente, il primo posto nel girone, e di conseguenza la qualificazione diretta per la Russia.

Il pareggio non basterà agli azzurri, che dovranno portare a casa i 3 punti: in caso di arrivo a pari punti, per il momento la differenza reti premia decisamente le Furie Rosse.

Come arriviamo a questo appuntamento, e, soprattutto, come metterà in campo l’Italia Gian Piero Ventura?

Per il tecnico azzurro le ipotesi in piedi sono tante e diverse, a partire dalla scelta tra la difesa a 4 e la difesa a 3: e soprattutto c’è da capire come giocheremo davanti.

Ventura potrebbe anche pensare a un 3-4-3, con due attaccanti esterni larghi e il Gallo Belotti dietro, con l’eventuale riunione della BBC ormai sciolta.

Ecco come potrebbe giocare allora l’Italia a Madrid.

In porta, naturalmente Buffon, con Barzagli, Bonucci e Chiellini a protezione del numero uno della Juventus: in mezzo al campo, nessun dubbio, con De Rossi e Verratti in mezzo. Qualche dubbio in più sulle corsie laterali in caso di 3-4-3, con Darmian favorito a destra e Spinazzola, che pur non ha ancora giocato con l’Atalanta, che sarebbe il più adatto a ricoprire il posto di esterno a sinistra a tutta fascia.

In avanti, inamovibile il Gallo Belotti, posto sicuro anche per Insigne, in grande forma: e con lui potrebbe esserci Candreva.