Le 5 sorprese delle semifinali di andata di Champions (e 5 previsioni per il ritorno) Le 5 sorprese delle semifinali di andata di Champions (e 5 previsioni per il ritorno)
Le due semifinali di andata di Champions League sono andate in archivio: e ora non ci resta che aspettare una settimana per goderci le... Le 5 sorprese delle semifinali di andata di Champions (e 5 previsioni per il ritorno)

Le due semifinali di andata di Champions League sono andate in archivio: e ora non ci resta che aspettare una settimana per goderci le partite di ritorno e conoscere i nomi delle due squadre che il 3 giugno, nella notte di Cardiff, si contenderanno il trofeo dalle grandi orecchie.

Come sempre, abbiamo seguito i due match tra Real e Atletico e Monaco e Juventus con particolare attenzione.

Ma, come spesso accade del calcio, sono successe cose che non ci saremmo mai aspettati.

Sorprese che hanno lasciato di stucco anche noi.




Andiamo a scoprire insieme, allora, le 5 sorprese delle due semifinali di andata: avvenimenti sui quali forse nemmeno noi avremmo scommesso un euro.

1. L’Atletico Madrid ha preso tre pappine

Noi, nel prepartita, vi avevamo consigliato di puntare sull’under, forti del fatto che sarebbe stato un derby di Madrid teso e combattuto come al solito.

Invece, il ciclone Ronaldo si è abbattuto senza pietà sui Colchoneros, che tre gol tutti insieme, di solito, li prendono in un mese.

2. Nel derby di Madrid non c’è stato nemmeno un espulso

La partita, complice anche il risultato, è stata meno nervosa del previsto. L’espulsione era prevedibile, e non è arrivata. Ma siamo sicuri che, nel match di ritorno, ci sarà tutto il tempo di rimediare…

3. Si è svegliato Gonzalo Higuain

Il Pipita, in una sola notte, ha segnato gli stessi gol che aveva segnato finora, nella sua carriera, nella fase ad eliminazione diretta della Champions League.

Ecco, mettere qualche spicciolo su Higuain primo marcatore, forse, non era un’idea così sbagliata…

4. Anche stavolta, la Juventus non ha preso gol.

621 minuti senza prendere gol in Champions League. Dopo aver tenuto a secco il Barcellona in 180′, la muraglia bianconera ha mantenuto la porta inviolata anche contro uno dei migliori attacchi d’Europa, il Monaco di Jardim.

Giocare GOAL quando c’è la Juventus in campo continua a rivelarsi un’idea abbastanza sbagliata.

5. Il duello Mandzukic-Glik è finito senza l’intervento della giustizia.

Per come si era messo il match, era prevedibile che almeno uno dei due lasciasse il campo prima del tempo. L’ex capitano del Torino e il guerriero croato se le sono promesse per quasi tutto il match, ma nessuno dei due è riuscito a dare una gioia a tutti quelli che, con il cuore in mano, avevano puntato forte su Espulsione SI’.

Noi compresi.

Prima di andare a Cardiff, però, ci sono altre due partite, tra qualche giorno, che ci diranno se davvero quello che abbiamo visto in questi due giorni sarà confermato o se, incredibilmente, assisteremo a qualche ribaltone.




E noi, per le due semifinali di ritorno, abbiamo anche 5 previsioni -più o meno oneste- da fare.

1. Cristiano Ronaldo segnerà anche al Vicente Calderon.

Tanto, ormai, è una garanzia. Se dovete puntare su qualcuno che andrà in gol anche nel match di ritorno, scegliete il portoghese, non sbagliate.

E non dovremmo nemmeno essere noi a dirvelo.

2. L’Atletico Madrid non finirà la partita di ritorno in 11.

E forse nemmeno in 10. E forse nemmeno in 9. E forse…insomma ci siamo capiti.

3. A Torino, il Monaco segnerà almeno un gol.

Anche solo per un fatto scaramantico, sarà la stessa Juventus, nel caso la qualificazione fosse già indirizzata, a buttarsi in porta un pallone al 95′.

Giusto per togliere di mezzo tutti quei discorsi sulla difesa imbattibile e per togliere un po’ di pressione alla squadra. Voi, se dovete scommettere qualcosa, regolatevi di conseguenza.

4. Massimiliano Allegri perderà la voce. Sempre e comunque.

Anche ieri sera, nel finale di partita, con il risultato ormai in cassaforte, il tecnico livornese continuava a urlare e sbraitare come un ossesso a ogni pallone sbagliato dai suoi uomini.

Come si fa a non volergli bene?

5. Il Cholo Simeone sarà alla sua ultima partita di Champions League con l’Atletico

Tornando all’altra semifinale, la rimonta dell’Atletico, stavolta, ci pare improbabile. Anche i guerrieri biancorossi, che tante volte hanno combattuto, stavolta dovranno arrendersi. Anzi, se proprio dobbiamo dirla tutta, noi vediamo una vittoria del Real anche al ritorno, contro una squadra ormai a fine ciclo.

E a fine ciclo è anche Diego Pablo Simeone che, l’anno prossimo, noi vediamo verso altri lidi. Ma questa è un’altra storia…

Martedì si ricomincia, appuntamento con le semifinali di ritorno: avremo avuto ragione? O potrete tornare qui a prenderci per i fondelli? Scopri le quote Better per le semifinali di ritorno!