Solo due giocatori meglio di Cavani nella storia della Champions Solo due giocatori meglio di Cavani nella storia della Champions
Ieri tra tutte le partite di Champions League in programma c’era anche Anderlecht-Psg, non certo la più interessante in programma ma che ha regalato... Solo due giocatori meglio di Cavani nella storia della Champions

Ieri tra tutte le partite di Champions League in programma c’era anche Anderlecht-Psg, non certo la più interessante in programma ma che ha regalato comunque spettacolo e spunti di riflessione.

I parigini, come da pronostico, si sono imposti agevolmente per 4-0 con tutto il tridente stellare a segno e la firma finale di Angel Di Maria a suggellare una prestazione al limite della perfezione.

In realtà i gol potevano essere molti di più con il Psg che ha fallito alcune opportunità abbastanza clamorose per rendere lo scarto ancora più ampio; i francesi si trovano ora a punteggio pieno nel proprio girone con 12 gol fatti e nessuno subito, un dato veramente notevole considerando che ci sono squadre come Bayern Monaco e Celtic.

Un altro dato da rimarcare è l’impatto enorme che sta avendo il tridente delle meraviglie formato da Cavani-Neymar-Mbappè, che sembra essere assolutamente complementare e aver già trovato i giusti automatismi per far male alle difese avversarie.

Tutti e tre i giocatori sono in grado di agire indifferentemente sia da rifinitori che da realizzatori rendendo l’attacco parigino assolutamente imprevedibile e quasi impossibile da arrestare.

Dopo le incomprensioni sorte tra Cavani e Neymar sembra essere tornato il sereno a Parigi, con l’attaccante uruguaiano che ha dichiarato che non bisogna per forza di cosa essere amici tra compagni di squadra per rendere al meglio.

Proprio il Matador Cavani, nella partita di ieri, ha fatto registrare una statistica molto significativa: con il gol realizzato, quello che ha aperto le marcature, è diventato il terzo giocatore nella storia ad andare a segno in 7 partite consecutive di Champions.

Meglio di lui hanno fatto solamente Cristiano Ronaldo, nella stagione 2013-2014, nella quale è andato a segno per 8 gare consecutive e Ruud Van Nistelrooy, nella stagione 2002-2003 in cui il filotto si è esteso addirittura a 9 partite.

L’ex giocatore di Palermo e Napoli si sta confermando come uno dei migliori attaccanti in circolazione a livello mondiale in grado di garantire, oltre che un numero costantemente elevato di gol, anche un lavoro prezioso a supporto della squadra.

Vedremo se il Psg, sulle ali di questo Matador in forma stellare, saprà recitare un ruolo da protagonista anche in Champions League, che è il palcoscenico sul quale tutti testeranno il vero valore di questa squadra.