La componente fortuna, nel calcio, non può essere mai trascurata nell’analizzare risultati e prestazioni di una squadra. Per cui, quando si tracciano bilanci e...

La componente fortuna, nel calcio, non può essere mai trascurata nell’analizzare risultati e prestazioni di una squadra. Per cui, quando si tracciano bilanci e rendiconti, bisogna anche tener conto della sfortuna che, certe volte, si mette di traverso, contribuendo alle sorti di una squadra.

Sull’edizione di ieri della Gazzetta dello Sport è stata pubblicata una sorta di “classifica della sfortuna”, ovvero, semplicemente, il numero di pali e traverse colpiti da ogni squadra in queste 30 giornate di campionato fin qui disputate.

La squadra di Serie A che ha colpito più legni è la Roma, che guida la classifica con 13 tra pali e traverse. A seguire, il Milan di Sinisa con 12. Poi, a pari merito, attaccate anche in questa corsa all’ultimo legno, Juventus e Napoli, che si sono viste negare la gioia del gol da un palo o da una traversa per 11 volte. 10 invece i legni colpiti da Inter e Palermo (magari qualche allenatore si sarebbe potuto salvare.)

Chiudono Torino, Sassuolo e Carpi con 5 legni, ultima assoluta l’Atalanta con 4. Segno che, per dirla alla Capitan Ovvio, se rinunci ad attaccare è anche difficile prenderli, i legni…

Questa la classifica completa:

Roma 13
Milan 12
Napoli 11
Juventus 11
Inter 10
Palermo 10
Sampdoria 9
Udinese 9
Bologna 9
Fiorentina 8
Lazio 8
Verona 8
Frosinone 7
Empoli 7
Genoa 6
Chievo 6
Torino 5
Sassuolo 5
Carpi 5
Atalanta 4