FLOP L’attacco della Roma se i giallorossi ieri non sono affondati al Bentegodi, devono dire grazie a Florenzi. Ma tolto Dzeko, che si è...

FLOP

L’attacco della Roma

se i giallorossi ieri non sono affondati al Bentegodi, devono dire grazie a Florenzi. Ma tolto Dzeko, che si è sbattuto, Salah e Iago Falque (subentrato) non hanno giustificato i milioni spesi, Gervinho ha fatto venir voglia ai tifosi giallorossi di pagare loro le massaggiatrici che l’ivoriano voleva per andare negli Emirati. Fra tre giorni si invoca il Pupone, noi ve lo diciamo.

La coppia giovane Romagnoli-Ely

Sinisa lancia coraggiosamente la coppia di centrali baby. Rodrigo Ely si fa cacciare nel primo tempo, Romagnoli regala ingenuamente il rigore. Sinisa smadonnando dalla prossima si affiderà all’esperienza si Mexes e Paletta e al diavolo la gioventù.

Le luci del Matusa di Frosinone

non si vedeva niente, ragazzi. Per la prossima mettete qualche luce in più, per favore.

Il regista Padoin e il 10 Pogba

con tutto il rispetto per il buon Pado, la manovra in mezzo al campo non è proprio il pezzo pregiato del repertorio. E Pogba, con la partenza di Pirlo, Tevez e Vidal, sembrava volesse sostituire tutti e 3, finendo per pasticciare parecchio. A Torino forse si torna a imprecare.

Il pallone rosa e l’inno di Allevi

vedendo i palloni della Premier e della Liga, abbiamo capito che non è il pallone a essere brutto, è quel rosa a farlo sembrare un abominio. Ridateci gli esagoni, diamine. L’inno di Allevi? Vabbò, non parliamo, non capiamo niente di musica.

L’esordio del Carpi

5 gol nel primo tempo e Brkic che si è fatto passare qualsiasi cosa sotto le gambe e tra le braccia. Claudio Lotito avrà stappato quello buono. Ma si riprenderanno, siamo fiduciosi.

L’Empoli

stadio semideserto, squadra inesistente. Speriamo per loro di sbagliarci, ma l’Empoli quest’anno va giù facendo una dozzina di punti massimo.

Previous page