Se il Mondiale a 48 fosse oggi, ecco chi ci andrebbe Se il Mondiale a 48 fosse oggi, ecco chi ci andrebbe
Oggi ha fatto molto discutere la decisione della FIFA di ampliare, a partire dall’edizione del 2026, i Mondiali di calcio a 48 squadre, con... Se il Mondiale a 48 fosse oggi, ecco chi ci andrebbe

Oggi ha fatto molto discutere la decisione della FIFA di ampliare, a partire dall’edizione del 2026, i Mondiali di calcio a 48 squadre, con una formula che prevederebbe gironi da 3 squadre e poi fase ad eliminazione diretta dai sedicesimi di finale in poi.

Qualcuno, allora, si è chiesto come sarebbero i Mondiali a 48 squadre se la formula venisse adottata già a partire dai Mondiali di Russia 2018, i prossimi in programma? Secondo Goal.com, questo sarebbe il panorama di partenza, in base allo stato attuale delle qualificazioni (se venissero congelate ad oggi, in pratica).

I padroni di casa della Russia, innanzitutto. Poi per l’Europa: Francia, Svizzera, Germania, Irlanda, Polonia, Inghilterra, Spagna, Belgio e Croazia più 7 migliori seconde: Italia, Grecia, Portogallo, Serbia, Ucraina, Slovenia e Irlanda del Nord.

Sudamerica: (6 accessi diretti + 1 dal playoff):Brasile, Uruguay, Ecuador, Cile, Argentina, Colombia. Il Paraguay settimo dovrebbe fare lo spareggio.

Dall’Oceania (un posto) arriverebbe una tra Nuova Zelanda o Tahiti; dall’Africa, invece: Repubblica Democratica del Congo, Costa d’Avorio, Burkina Faso, Nigeria, Egitto, Tunisia, Camerun, Sudafrica e Uganda. Il Marocco invece andrebbe ai playoff.

Otto posti (più uno allo spareggio) per l’Asia:Iran, Arabia Saudita, Corea del Sud, Giappone, Uzbekistan, Australia, Siria ed Emirati Arabi Uniti con il Qatar agli spareggi. Infine la CONCACAF: Messico, Stati Uniti, Panama, Costa Rica, Honduras e Trinidad & Tobago. Il Guatemala dovrebbe invece ricorrere agli spareggi.




Un’altra ipotesi, invece, è stata avanzata in giornata: ecco come sarebbero i Mondiali a 48 squadre, oggi, utilizzando il ranking come fattore di qualificazione.

Ecco, l’ipotesi di Curacao ai Mondiali ci ha definitivamente conquistato.