E’ diventata una consuetudine, un rito, una tradizione: a fine partita, i calciatori si salutano, smettono le ostilità, e si scambiano la maglia usata...

E’ diventata una consuetudine, un rito, una tradizione: a fine partita, i calciatori si salutano, smettono le ostilità, e si scambiano la maglia usata per portare a termine la gara. Ecco, secondo un’indiscrezione pubblicata oggi sulle colonne del Sun, per i giocatori del Manchester United questa potrebbe essere una cosa da non fare nel corso di questa stagione.

Infatti, secondo quanto pubblicato dal quotidiano inglese oggi, una fonte interna alla società avrebbe rivelato che è stata fatta esplicita richiesta, a tutti i calciatori dello United, di non scambiare o regalare le proprie maglie a fine partita.

Il motivo? Più semplice di quello che immaginate. Non ci sono motivazioni di carattere etico, politico o filosofico: semplicemente a Old Trafford si vuole risparmiare sulle maglie ed evitare di doverle rimpiazzare a ritmi frenetici.

Un po’ un controsenso, visto che il Manchester United è una delle società più ricche del mondo e giusto quest’estate non si è fatta problemi a sganciare 110 milioni per Paul Pogba. Ma forse risparmiare qualche sterlina sulle casacche permetterà ai Red Devils di mettere a segno qualche altro colpo di mercato in futuro. O, semplicemente, è una sciocchezza.