Sarri “provoca” De Laurentiis? Sarri “provoca” De Laurentiis?
Dopo la sconfitta del Napoli a Madrid hanno fatto scalpore le dichiarazioni del presidente De Laurentiis che, appena terminata la partita, ha espresso il... Sarri “provoca” De Laurentiis?

Dopo la sconfitta del Napoli a Madrid hanno fatto scalpore le dichiarazioni del presidente De Laurentiis che, appena terminata la partita, ha espresso il proprio rammarico tirando in ballo, nemmeno troppo velatamente, le scelte dell’allenatore Maurizio Sarri.

Secondo il presidente napoletano infatti, l’allenatore avrebbe fatto poco uso del turnover e utilizzato con il contagocce alcuni giocatori che sarebbero potuti essere utili alla causa, spremendo così in maniera troppo importante i soliti giocatori utilizzati.

Ha poi espresso anche il suo giudizio su alcune questioni tattiche, ad esempio il posizionamento della linea difensiva, a suo dire troppo alta.

Sarri, dal canto suo ha risposto che avrebbe preferito che le rimostranze gli fossero state rivolte in privato e non a mezzo stampa, pubblicamente, al termine della gara di andata, quando in teoria ci sarebbero ancora novanta minuti per ottenere un risultato che avrebbe comunque del clamoroso.

Finita qui? Più o meno, nel senso che tra i due pare non esserci stato un confronto chiarificatore e Sarri starebbe pensando ad una formazione molto “rimaneggiata” per affrontare il Chievo in trasferta, utilizzando ampiamente quel turnover chiesto dal presidente.

Vediamo dunque quale potrebbe essere la formazione che schiererà Sarri domenica alle ore 15 al Bentegodi:

Reina, Strinic, Albiol, Chiriches , Hysaj, Allan,  Jorginho , Hamsik, Mertens, Insigne, Pavoletti

In grassetto abbiamo messo quelli che sarebbero i cambi rispetto alla partita di Coppa.

Vista appunto la scelta inusuale di questi cambiamenti fatti tutti insieme, se confermati logicamente, qualcuno ha adombrato la possibilità che si possa trattare di una “provocazione” dell’allenatore nei confronti della società.

Voi come la pensate?