Siamo solamente alla quinta giornata e le polemiche arbitrali sembrano già essere rientrate assolutamente nel vivo, con il primo affondo del tecnico del Napoli...

Siamo solamente alla quinta giornata e le polemiche arbitrali sembrano già essere rientrate assolutamente nel vivo, con il primo affondo del tecnico del Napoli Maurizio Sarri, che, dopo il pareggio a reti bianche a Genova contro il Genoa ha alzato la voce per presunti torti arbitrali subiti dalla sua squadra.

Mi dispiace dirlo perché sembro un allenatore che si lamenta: dovrebbe intervenire la mia società perché ci sono stati tre episodi abbastanza eloquenti.

Così ha esordito il tecnico toscano del Napoli, riferendosi, evidentemente, a un paio di episodi in cui l’arbitro Damato avrebbe sbagliato a decidere, danneggiando appunto la squadra di Sarri.

Nel calcio sbagliano tutti, la differenza è che quando gli allenatori sbagliano vanno a casa. C’erano due rigori per noi, poi ci doveva essere anche un’espulsione per un fallo da ultimo uomo e ci hanno dato il vantaggio. Era una chiara occasione da gol. Poi c’è stato l’episodio di Milik. Chiederò al presidente di intervenire, poi i modi li deciderà lui. E poi era già successo a Pescara“.

Insomma, siamo alla quinta giornata, settembre non è ancora finito e il campionato deve ancora entrare nel vivo. Le polemiche, invece, sono sempre al loro posto. La cultura sportiva italiana non ne avrebbe bisogno, di questa benzina sul fuoco che dopo ogni partita viene abbondantemente versata. Chissà se impareremo mai…