Il venerdì sera, dal punto di vista calcistico, non è mai densissimo di eventi che si concentrano principalmente il sabato e la domenica. Nonostante...

Il venerdì sera, dal punto di vista calcistico, non è mai densissimo di eventi che si concentrano principalmente il sabato e la domenica.

Nonostante ciò gli anticipi dei vari campionati spesso regalano gioie inaspettate che noi, da bravi delinquenti, non manchiamo di condividere con voi.

E’ il caso dell’anticipo del campionato turco tra Genclerbirlig e Besiktas che si affrontavano questa sera e la partita è appena terminata. Se non avete mai sentito nominare i padroni di casa, bè non possiamo biasimarvi ma in ogni caso sappiate che hanno vinto per 2-1 contro i più quotati avversari.

A regalarci però la gioia, in termini di delinquenza, è stato ovviamente il Besiktas che vi avevamo detto ad inizio campionato essere la nostra squadra di culto, per gli innumerevoli idoli che quest’anno vestono quella maglia.

Tra tutti quelli che potevano commettere un gesto inconsulto, e fidatevi che ce n’erano parecchi, è stato un quasi insospettabile Ryan Babel che a due minuti dal suo ingresso in campo si è fatto espellere per un intervento non proprio raccomandabile.

Fresco di convocazione dopo 6 anni di assenza nella nazionale olandese ha pensato bene di festeggiare prendendosi questo rosso diretto dopo 2 minuti e 35 secondi dall’ingresso in campo. Entrato al 46′ al 48′ la sua partita era già terminata.

Il Besiktas, come detto, ha perso la partita nonostante il rigore di Tosun all’87’ che ha vivacizzato gli ultimi minuti di gara.

Quaresma e compagni sono ora secondi in classifica a 5 punti di distanza, e una partita in più, dal Galatasaray che vincendo la sua partita in trasferta contro il Konyaspor può già scavare un piccolo solco dalle inseguitrici.