In questi giorni di amichevoli tra Nazionali, l’aria dei Mondiali comincia a sentirsi, comincia a fare capolino prima dello sprint finale di campionati e...

In questi giorni di amichevoli tra Nazionali, l’aria dei Mondiali comincia a sentirsi, comincia a fare capolino prima dello sprint finale di campionati e coppe europee.

Sono state tante le partite interessanti in preparazione alla rassegna iridata, e altrettante ce ne saranno nel corso dei prossimi giorni – con l’Italia che affronterà l’Inghilterra – per chiudere questo ultimo break.

Ma, a quanto pare, alcuni portieri hanno sollevato un problema.

Come era già successo nel corso di alcune scorse edizioni, infatti, il pallone dei Mondiali è già argomento di discussione, e probabilmente farà parlare di sé nel corso dei prossimi mesi.

Al termine dell’amichevole tra Spagna e Germania (dominata da un super Iniesta) infatti, è partito il coro a reti unificate, con la “protesta” ai microfoni di De Gea, Reina e Ter Stegen, accomunati da un unico bersaglio: il Telstar 18, il pallone di Russia 2018.

Ai portieri tedeschi e spagnoli, infatti, il primo impatto con il nuovo pallone non è piaciuto per niente.

Fa cose strane, è impossibile capire dove vada a finire“, questo il succo del discorso di Reina, De Gea e Ter Stegen.

Tutti i palloni dei Mondiali dal 1930 ad oggi

Il portiere del Napoli ha poi commentato ulteriormente: “Sono pronto a scommettere qualunque cifra che a Russia 2018 vedremo tantissimi gol. Non solo perché ci saranno attaccanti fortissimi, ma anche a causa di questo pallone”.

Infine, Ter Stegen: “Fanno ancora in tempo a produrne un altro. Questo è davvero pessimo. Bloccarlo è un’impresa!

Insomma, non proprio un buon inizio per il pallone dei Mondiali. Vedremo, nel corso della rassegna iridata in programma quest’estate, se davvero i timori saranno fondati.

Puoi leggere anche:

Tutti gli stadi di Russia 2018

Lo stadio più strano dei Mondiali

I gironi di Russia 2018