Russia 2018: il punto a 90′ dal termine dei gironi Russia 2018: il punto a 90′ dal termine dei gironi
A novanta minuti dalla fine dei Gironi, sono già parecchi i verdetti emessi dopo le prime due partite e tanti quelli da emettere nell’ultima... Russia 2018: il punto a 90′ dal termine dei gironi

A novanta minuti dalla fine dei Gironi, sono già parecchi i verdetti emessi dopo le prime due partite e tanti quelli da emettere nell’ultima Giornata.

Andiamo ad analizzare nel dettaglio la situazione girone per girone.

Gruppo A: Già qualificate agli Ottavi di Finale, Russia e Uruguay si giocheranno il primato nel Girone nello scontro diretto dell’ultima partita. Entrambe appaiate a quota sei punti, al momento è in vantaggio la Russia per una miglior differenza reti rispetto agli uruguaiani. I russi si sono imposti per cinque a zero all’esordio sull’Arabia Saudita grazie alla doppietta di Cheryshev e le reti di Dzyuba, Gazinskiy e Golovin. Tre a uno la vittoria nella seconda partita contro l’Egitto con i gol di Cheryshev, Dzyuba e l’autorete di Fathy. Mentre l’Uruguay è reduce dal doppio uno zero rifilato ai sauditi e agli egiziani con i gol di Gimenez e Suarez. La Russia quindi avrà a disposizione due risultati su tre per chiudere in testa il Girone. Varrà solo per l’onore, invece, la sfida tra Arabia Saudita e l’Egitto di Salah, entrambe già eliminate.

Gruppo B: Ancora tutto aperto per la qualificazione. Al momento la Spagna è in testa con quattro punti insieme al Portogallo. I lusitani però sfideranno il sorprendente Iran di Queiroz nell’ultima sfida. I persiani con i tre punti ottenuti nella prima partita contro il Marocco, sono ancora in corsa per il superamento del Girone, sono però chiaramente obbligati a vincere contro Cristiano Ronaldo, un’impresa non esattamente semplicissima, per usare un eufemismo. La Spagna affronterà il già eliminato Marocco. Per strappare il pass per gli Ottavi di finale basterà non perdere. In caso di successo o pareggio sia della Spagna che del Portogallo per assegnare il primo posto bisognerà prendere in considerazione la differenza reti che al momento è in perfetta parità tra le due Nazionali.

Gruppo C: La Francia pur non convincendo a pieno nelle prime due uscite ha ottenuto due successi contro Australia (due a uno) e Perù (uno a zero) ed è quindi già qualificata. La sfida contro la Danimarca ci dirà se al primo o al secondo posto, ai francesi basterà un pareggio per ottenere la testa del Girone. I danesi a quota quattro punti non sono però ancora sicuri del passaggio del turno. In caso di sconfitta contro la Francia e contemporanea vittoria dell’Australia contro il già eliminato Perù, quindi di un arrivo appaiato a quattro punti, sarà la differenza reti a decretare la seconda classificata. Al momento la Danimarca è in vantaggio con un +1, mentre l’Australia è a -1, viste le due reti segnate e le tre subite nelle prima due partite. Male invece il Perù di Mister Gareca e del Depredador Paolo Guerrero che negli ultimi novanta minuti proveranno quantomeno a salvare l’onore.

Gruppo D: La Croazia è già qualificata ed è già sicura del primo posto. Sei i punti ottenuti nelle prime due uscite con le vittorie per due a zero contro la Nigeria e tre a zero contro l’Argentina. Per il resto è gran bagarre. Al momento è seconda la Nigeria con tre punti. Gli africani dopo aver perso all’esordio contro i croati, hanno centrato la vittoria trascinati da Musa contro l’Islanda nella seconda giornata. Alla Nigeria, quindi, basterà pareggiare l’ultima sfida contro l’Argentina per poter accedere agli Ottavi di Finale. Sono ancora in corsa però sia l’Islanda che l’Argentina nonostante il solo punto in classifica fin’ora. L’Islanda si qualifica se batte la Croazia, la Nigeria perde e di conseguenza l’Argentina non vince con una goleada. L’Albiceleste, invece, si qualifica se vince e gli islandesi perdono o pareggiano. Nel caso dovessero vincere sia Argentina che Islanda, sarà fondamentale il risultato delle due partite. La Nazionale guidata da Sampaoli dovrà puntare a segnare diverse reti per recuperare il gol in meno nella differenza reti contro l’Islanda nelle prime due giornate.

Gruppo E: Tre squadre in corsa per la qualificazione mentre il Costa Rica è già eliminato. Al momento comanda il Brasile a pari punti con la Svizzera ma con una differenza reti migliore. Terza è la Serbia con tre punti. Nell’ultima giornata i verdeoro sfideranno la Serbia, mentre la Svizzera affronterà il Costa Rica. Al Brasile e agli elvetici basta un punto per centrare la qualificazione. La Serbia si qualifica solo in caso di vittoria contro i brasiliani, Milinkovic-Savic e compagni sono chiamati dunque ad un’impresa leggendaria. In caso remoto di sconfitta sia del Brasile che della Svizzera, la Serbia passerebbe come prima e il secondo posto sarà assegnato a chi avrà la differenza reti migliore tra i sudamericani e gli svizzeri.

Gruppo F: La rete di Toni Kroos al 95’ contro la Svezia, ha rimesso in carreggiata la Germania che aveva ormai un piede fuori dal Mondiale. A novanta minuti dal termine del Girone, la classifica vede in testa il Messico con sei punti, seguito proprio dai tedeschi con tre punti insieme alla Svezia. Al Messico nell’ultima gara basterà un pari contro gli scandinavi per superare il Girone al primo posto. In caso però di vittoria della Svezia e contemporaneo successo della Germania contro la Corea del Sud, ci sarebbe un arrivo di tre squadre con sei punti. In quel caso sarà la classifica avulsa a decretare le due Nazionali che potranno giocare gli Ottavi di Finale. L’unica certezza è l’eliminazione anticipata della Corea del Sud nel Girone sorprendentemente più equilibrato del Mondiale.

Gruppo G: Tutto ampiamente deciso. Troppo il divario tra le prime due della classe che sono Inghilterra e Belgio e le altre due Nazionali di Tunisia e Panama. Dopo una prima giornata più equilibrata almeno sotto l’aspetto dei risultati, nel secondo turno non c’è stata storia. Il Belgio ha battuto cinque a due la Tunisia, mentre l’Inghilterra ha strapazzato per sei a uno il mal capitato Panama. L’ultimo turno servirà solo a decretare il primato nel Girone. Al momento è in vantaggio l’Inghilterra sul Belgio avendo subito meno ammonizioni, vista la parità sia nella differenza reti che nei gol fatti. La sfida tra Tunisia e Panama servirà soprattutto ai centroamericani che dopo aver trovato il primo storico gol in un Mondiale, firmato da capitan Baloy, andranno alla ricerca del primo punto della loro storia nella massima competizione per Nazionali di calcio.

Gruppo H: L’unica certezza è l’eliminazione clamorosa dopo appena 180’ di gioco della Polonia. Zero punti conquistati e una Nazionale che è apparsa essere la brutta copia di quella scintillante ammirata durante le qualificazioni. Al Giappone basterà un punto proprio contro i polacchi per accedere al turno successivo. Partita da dentro o fuori sarà quella tra Senegal e Colombia. Agli africani guidati in panchina dall’uomo cpon le treccine Aliou Cissè basta un pareggio visto il punto in più in classifica. Saranno obbligati invece a vincere i colombiani che dopo aver perso all’esordio contro il Giappone e aver battuto nella seconda partita la Polonia, cercheranno una qualificazione in extremis che sembrava essere ampiamente compromessa.

Non ci resta che metterci comodi e gustarci quest’ultima giornata che sicuramente continuerà a regalarci grandi emozioni.

Raffaello Lapadula
twitter: @RafLapo

Related Posts

Il punto interrogativo della Lazio

2019-09-07 13:22:47
delinquentidelpallone

18

Il Borussia Dortmund avrà un mese piuttosto complicato

2019-08-30 19:48:31
delinquentidelpallone

18

A che punto sono i lavori dello stadio dell’Atalanta

2019-08-27 22:17:41
delinquentidelpallone

18

28 giugno 1994: un Russia-Camerun entrato nella storia

2019-06-28 14:04:38
delinquentidelpallone

18

Il Borussia Dortmund quest’anno fa sul serio

2019-06-21 08:22:52
delinquentidelpallone

18

I migliori under 21 della stagione 2018/19

2019-05-31 10:12:22
delinquentidelpallone

18

Il pagellone della Serie A 2018-19

2019-05-27 11:00:12
delinquentidelpallone

18

I 10 giocatori con la media voto più alta della Serie A 2018/19

2019-05-15 15:46:11
delinquentidelpallone

18

La maglia del Borussia Dortmund per la prossima stagione

2019-05-09 10:44:56
delinquentidelpallone

18