Romelu Lukaku è incontenibile Romelu Lukaku è incontenibile
Il peso specifico del derby di oggi era di quelli che valgono doppio. Perché stavolta, oltre ai classici 3 punti e all’orgoglio della supremazia... Romelu Lukaku è incontenibile

Il peso specifico del derby di oggi era di quelli che valgono doppio. Perché stavolta, oltre ai classici 3 punti e all’orgoglio della supremazia cittadina, c’era in palio anche la vetta della classifica.

Una partita per giocatori importanti, una partita per giocatori in grado di prendersi le responsabilità, di mettersi la squadra sulle spalle e di portarla al traguardo.

Una partita che ha visto Romelu Lukaku ergersi al comando del timone della nave nerazzurra, come gli succede ormai da tempo. Classe e potenza, un connubio che nel gigante belga sembrano convivere in un modo che quasi sfida le leggi della fisica e della razionalità.

La classe, quella del tocco, morbido, da fantasista, con cui mette il pallone sulla testa di Lautaro Martinez per il gol del vantaggio.

La potenza, quella dirompente, che esplode nell’azione del gol del 3-0, quello che chiude la partita e imprime una sterzata al campionato. Una stoccata nell’angolino basso al termine di una cavalcata classica di Lukaku.

In questo momento Romelu Lukaku è decisamente incontenbile. Sembra che nessuno riesca a stargli dietro, sembra che nemmeno impegnandosi si riesca ad evitare che il belga straripi.

Nel calcio, la ricetta del successo è abbastanza semplice: mettere i giocatori giusti nel giusto contesto. E questo Romelu Lukaku, in questa Inter, con questo Antonio Conte, sembra essere proprio l’incastro perfetto, Una combinazione che rende il belga veramente difficile da fermare.