Rio Ferdinand vuole diventare pugile professionista a 39 anni Rio Ferdinand vuole diventare pugile professionista a 39 anni
Che in campo fosse un duro è cosa risaputa: se chiedete a moltissimi attaccanti che hanno militato in Premier League a partire dalla fine... Rio Ferdinand vuole diventare pugile professionista a 39 anni

Che in campo fosse un duro è cosa risaputa: se chiedete a moltissimi attaccanti che hanno militato in Premier League a partire dalla fine degli anni ’90 fino a pochi anni fa, quando è avvenuto il suo ritiro, quale sia stato il difensore più difficile da affrontare, la possibilità di sentire pronunciare il nome di Rio Ferdinand è molto elevata.

Prima con la maglia del West Ham e poi con quella dello United, Rio Ferdinand è stato uno dei difensori più forti del campionato inglese.

Giocatore estremamente fisico, dotato di gran temperamento e molto abile in marcatura: avventurarsi dalle sue parti non era mai una buona idea.

Il difensore inglese ha anche una storia personale molto particolare, raccontata in un bellissimo documentario uscito qualche tempo fa: Ferdinand racconta di quanto sia stato difficile crescere da solo i figli piccoli dopo la morte della moglie a causa di un tumore al seno.




Un lavoro che rivela anche la fragilità di un uomo, che da calciatore era sembrato inscalfibile che, sopraffatto dalla paura e dalle debolezze, si abbandona all’alcool.

Ora però la vita di Rio Ferdinand sembra essersi risollevata e l’ex campione dei Red Devils sta pensando addirittura di tornare a fare sport a livello professionistico. No, non come calciatore. In virtù della sua grande passione, e di un fisico ancora statuario, Ferdinand ha pensato di riciclarsi come pugile professionista all’età di 39 anni.

Ecco un video dell’allenamento postato su Instagram dallo stesso Ferdinand, che sembra assolutamente entusiasta di questo nuovo percorso.

Vedremo se e quando ci sarà il primo incontro ufficiale. Noi, per sicurezza, non ce la sentiremmo di scommettere contro Rio Ferdinand nemmeno su un ring.