Nei giorni scorsi il rigore “di seconda” battuto da Leo Messi e Luis Suarez contro il Celta Vigo ha fatto il giro del mondo,...

Nei giorni scorsi il rigore “di seconda” battuto da Leo Messi e Luis Suarez contro il Celta Vigo ha fatto il giro del mondo, e ha fatto anche parlare parecchio di sé, dividendo l’opinione pubblica tra favorevoli e contrari alla scelta, considerata da qualcuno piuttosto irriverente, da altri semplicemente un “omaggio” a Cruijff.

Da domenica, allora, si è andati a caccia di precedenti e aneddoti riguardanti la battuta di un calcio di rigore in questo modo. E si è scoperto che in Italia, nel 1974, furono due gemelli, Marco e Mario Piga, a tirare il primo rigore “di seconda”, in un derby di Coppa Italia tra Torres e Olbia.

La vicenda è stata portata alla luce dal quotidiano “La Nuova Sardegna”, che ha intervistato i due gemelli per ricostruire quanto successo quella notte allo stadio Acquedotto di Sassari. La partita era sul punteggio di 4-1 per la Torres: Marco Piga tocca per il gemello Mario, che insacca tra le proteste degli avversari e l’indecisione dell’arbitro che, probabilmente, non sapeva nemmeno bene cosa fare…

Queste le parole di Mario Piga alla Nuova Sardegna:

Era una soluzione che qualche volta provavamo in gran segreto, quando i compagni erano già rientrati negli spogliatoi dopo l’allenamento. Quella volta a Marco, nostro primo rigorista, sul 4-1 e dopo aver già segnato una tripletta (con un rigore…), bastò darmi un’occhiata.

Lui aveva lo sguardo fisso sul portiere,io ho cercato di guadagnare la posizione migliore sulla linea dell’area chiacchierando con gli avversari, distraendoli. Il rigore era giusto, il risultato era acquisito… Planetta sul tocco di Marco si è buttato da una parte e io ho appoggiato dall’altra.

Gli olbiesi hanno protestato, qualcuno l’ha presa erroneamente come uno sberleffo e l’arbitro tentennava. Ci ha messo almeno un paio di minuti ma quando gli ho sussurrato che rischiava seriamente di fare una figuraccia a livello nazionale si è deciso. Il goal andava convalidato, lo ha fatto.

Insomma, anche in Italia possiamo vantare un rigore tirato in questo modo, che non sarà passato esattamente alla storia, ma che, almeno negli almanacchi, è sicuramente presente…