Marco Van Basten, leggenda olandese del Milan dei campioni, oggi svolge il ruolo di consulente della FIFA, e cerca di dare spunti per innovazioni...

Marco Van Basten, leggenda olandese del Milan dei campioni, oggi svolge il ruolo di consulente della FIFA, e cerca di dare spunti per innovazioni e migliorie regolamentari a Gianni Infantino. E, nell’ottica di un più  generale rinnovamento del calcio, oltre al passaggio al Mondiale a 48 squadre (dal 2026), l’attaccante olandese avrebbe in mente altre idee per cambiare il calcio.

Ieri le ha rese note. Ecco, dire che sono clamorose è poco. Van Basten infatti ha presentato otto proposte che rivoluzionerebbero il pallone. Ma che ci sembrano anche un attimo avventate. Eccole, le 8 regole proposte da Van Basten.

1. Abolizione del fuorigioco: “Molta gente sarebbe favorevole e tra queste anche io, all’abolizione del fuorigioco, il calcio è sempre più simile alla pallamano”.

2. Espulsioni a tempo: espulsione definitiva solo dopo un determinato numero di falli.

3. Shootouts: In 8 secondi e partendo da 25 metri il giocatore deve puntare la porta e chiudere l’azione. Come al trofeo Birra Moretti!

4. Tempo effettivo negli ultimi 10 minuti: per evitare perdite di tempo eccessive, negli ultimi 10 minuti si fermerebbe il cronometro.

5. Parla solo il capitano: l’unico deputato a protestare con l’arbitro sarebbe il capitano.

6. Limite di falli: ogni calciatore, come nel basket, potrebbe fare solo 5 falli prima di essere sbattuto fuori.

7. 8 vs 8: introduzione di gare otto contro otto per le giovanili e gli over 45.




8. Ridurre il numero di partite giocate in stagione: per aumentare lo spettacolo ed evitare di affaticare troppo i giocatori.

Cosa ne pensate di queste idee? Potranno davvero rivoluzionare il calcio o sono solo semplici provocazioni?