Quella volta in cui Maradona giocò con la maglia della nazionale italiana Quella volta in cui Maradona giocò con la maglia della nazionale italiana
Ricordate tutti quella volta che Diego Maradona vestì la maglia dell’Italia, vero? Bé, in effetti non era proprio la maglia della Nazionale italiana, a... Quella volta in cui Maradona giocò con la maglia della nazionale italiana

Ricordate tutti quella volta che Diego Maradona vestì la maglia dell’Italia, vero?

Bé, in effetti non era proprio la maglia della Nazionale italiana, a dirla tutta, ma era una rappresentativa italiana del campionato, la cosiddetta Nazionale di Lega che metteva insieme i migliori calciatori del campionato di Serie A.

Negli anni precedenti era una consuetudine, poi venne abbandonata: ma nel 1988 venne messa nuovamente in piedi, per giocare alcune partite amichevoli.

Era il 12 novembre del 1988, e a San Siro – semivuoto e con i lavori di ristrutturazione in vista di Italia ’90 già cominciati – la Nazionale di Lega affrontò la Polonia

L’allenatore di quella selezione era Arrigo Sacchi, e questa fu la formazione mandata in campo dal tecnico di Fusignano: Galli, Mannini, Volpecina, Matthaus, Tassotti, Manfredonia, Pari, Evani, Careca, Maradona, Virdis. In panchina c’erano Landucci, Vierchowod, Gregucci, Barbas, Marocchi, Caniggia e Renato.

Fece molto scalpore, all’epoca, la scelta di Sacchi di non convocare i tre olandesi del Milan Gullit, Rijkaard e Van Basten: i più maliziosi ci videro una scelta per preservarli e non farli stancare in vista degli impegni di campionato.

In ogni caso, quella squadra poteva contare su Diego Maradona, e la performance dell’argentino, riassunta in questo video, fu di un livello decisamente spettacolare.

Questi invece gli highlights del match commentati da Bruno Pizzul.

La partita terminò sul 2-2: Warzycha all’8′ portò in vantaggio la Polonia, l’Italia raggiunse l’1-1 a fine primo tempo con Tassotti. La Polonia si portò di nuovo in vantaggio con Wdowczyk al 55′, e poi al minuto 83 fu proprio Diego Armando Maradona a siglare il pareggio con un bolide da fuori.

In quella che resta la sua prima e unica presenza con una selezione italiana.