Qualificazioni ad Euro 2020: tutte le fasce ufficiali del sorteggio Qualificazioni ad Euro 2020: tutte le fasce ufficiali del sorteggio
Gli Europei del 2020 non avranno un’unica sede ma saranno itineranti, per questo motivo non ci sono squadre qualificate d’ufficio alla manifestazione. Inoltre, da... Qualificazioni ad Euro 2020: tutte le fasce ufficiali del sorteggio

Gli Europei del 2020 non avranno un’unica sede ma saranno itineranti, per questo motivo non ci sono squadre qualificate d’ufficio alla manifestazione.

Inoltre, da quest’anno, è stata introdotta la Nations League che ha contribuito a modificare sostanzialmente i criteri di qualificazione agli Europei, che ora vi andiamo a riassumere.

Per quel che riguarda le qualificazioni si svolgeranno in due fasi: alla prima parteciperanno 55 squadre divise in 10 gironi, cinque dei quali formati da cinque squadre, mentre gli altri cinque comprenderanno sei squadre.

La suddivisione dei gironi verrà fatta con sorteggio, previsto in data 2 Dicembre, tenendo conto delle varie fasce che si sono venute a creare attraverso la Nations League, le cui 4 squadre semifinaliste di Lega A verranno inserite in un’urna separata e potranno essere sorteggiati solo in uno dei gruppi da 5 squadre.

Nella prima fase a gironi si qualificheranno direttamente alla fase finale dell’Europeo le prime due squadre classificate di ogni girone, mentre dal 26 al 31 Marzo ci sarà la seconda fase, denominata UEFA European Qualifiers play-off, in cui si affronteranno le 16 squadre qualificate alle Final Four di Nations League delle rispettive Leghe.

Le vincitrici di questa seconda fase, qualora non fossero già qualificate alla fase finale dell’Europeo attraverso il percorso classico dei gironi, potranno in questo modo qualificarsi.

Ecco quali saranno le fasce ufficiali del sorteggio (si va dalle teste di serie alla sesta fascia) dei gironi di qualificazione ad Euro 2020:

Teste di serie: Portogallo, Inghilterra, Olanda, Svizzera, Belgio, Francia, Italia, Spagna, Croazia, Polonia

Seconda fascia: Germania, Islanda, Bosnia, Danimarca, Ucraina, Russia, Svezia, Repubblica Ceca, Galles, Austria

Terza Fascia: Irlanda, Irlanda del Nord, Slovacchia, Turchia, Finlandia, Norvegia, Serbia, Bulgaria, Scozia, Israele

Quarta Fascia: Ungheria, Romania, Albania, Cipro, Grecia, Montenegro, Estonia, Slovenia, Lituania, Georgia.

Quinta Fascia: Bielorussia, Macedonia, Kosovo, Lussemburgo, Armenia, Axerbaigian, Kazakistan, Moldavia, Gibilterra, Far Oer

Sesta Fascia: Malta, Andorra, Lettonia, Liechtenstein, San Marino

Come potete evincere dal tweet del sempre attento Fulvio Santucci ci sono molti criteri esclusivi, che fanno sì che molte squadre non possano di fatto ritrovarsi nello stesso girone.

Si parla sia di criteri politici, che geografici e climatici, oltre al fatto che non ci potranno essere più di due nazionali dei paesi organizzatori nello stesso girone e, come detto, le 4 squadre vincitrici dei rispettivi gruppi della Lega A potranno andare solo in un girone da 5 squadre.

Insomma criteri piuttosto complessi e cervellotici, non resta altro da fare che aspettare il 2 Dicembre e vedere come saranno assortiti questi gironi di qualificazione.

Related Posts