Ieri pomeriggio, nel primo anticipo della settima giornata di Serie A, l’Udinese ha travolto la Sampdoria con il netto punteggio di 4-0. Una vittoria...

Ieri pomeriggio, nel primo anticipo della settima giornata di Serie A, l’Udinese ha travolto la Sampdoria con il netto punteggio di 4-0.

Una vittoria frutto anche dei tre rigori assegnati ai friulani nel corse del match, rigori che, particolarità abbastanza interessante, sono stati calciati da tre giocatori diversi.

Nel cors del match, infatti, si sono alternati De Paul, Maxi Lopez e Fofana, che hanno forse anche fatto arrabbiare qualche fantallenatore che sperava di fare bottino pieno con un solo e unico rigorista.

Ma la curiosità statistica è un’altra. Quando era capitato per l’ultima volta che una squadra avesse ricevuto tre calci di rigore a suo favore?

Non capita tutti i giorni, e infatti l’ultimo precedente del genere risale alla stagione 2011-12.

Una partita decisamente pazza: il 1 aprile del 2012, si affrontavano a San Siro il Genoa di Pasquale Marino e l’Inter di Andrea Stramaccioni.

I nerazzurri si portarono sul 3-1 nel primo tempo, poi, nella mezzora finale del match, l’arbitro Valeri assegnò tre calci di rigore al Genoa: il primo trasformato da Rodrigo Palacio, gli altri due da Alberto Gilardino. I tre rigori, però, non furono sufficienti al Genoa per strappare punti a San Siro.

In quella stranissima partita, infatti, l’Inter riuscì a imporsi per 5-4.