Potrebbe esserci un inghippo enorme in vista del Superclasico in Spagna Potrebbe esserci un inghippo enorme in vista del Superclasico in Spagna
Ormai abbiamo perso il conto di tutte le cose, al limite dell’assurdo e anche oltre, successe intorno a questo Superclasico destinato a diventare la... Potrebbe esserci un inghippo enorme in vista del Superclasico in Spagna

Ormai abbiamo perso il conto di tutte le cose, al limite dell’assurdo e anche oltre, successe intorno a questo Superclasico destinato a diventare la partita con più polemiche della storia, se mai si giocherà.

Come sapete la nuova data ufficializzata è quella del 9 Dicembre e la sede il Santiago Bernabeu, stadio del Real Madrid.

La partita sarà aperta ad entrambe le tifoserie e le autorità spagnole hanno fatto sapere che è già pervenuta una richiesta di biglietti tale da riempire comodamente due stadi: in 48 ore sarebbero arrivate più di 150.000 domande di biglietti, una cifra impressionante.

In queste ore però sta emergendo un nuovo fatto di cui però probabilmente i vertici Conmebol non avevano tenuto conto, al momento della rilocalizzazione della delicatissima partita in Spagna.

Il problema riguarda un giocatore del River Plate, non uno qualunque bensì il capitano Leo Ponzio: il centrocampista classe ’82 dal 2009 al 2012 ha militato in Spagna, con la maglia del Real Saragoza.

La squadra, nel 2011, è stata coinvolta in un’inchiesta di calcioscommesse riguardante il match contro il Levante, per la quale sono stati chiesti, per tutti i giocatori coinvolti, tra cui anche Leo Ponzio, due anni di carcere e sei di inibizione dalle attività sportive.

Il processo è fissato per il mese di Febbraio del 2019, però i legali del River stanno cercando di capire se il giocatore può nel frattempo essere schierato o meno.

Secondo molti addetti ai lavori infatti, la giurisdizione spagnola impedirebbe ai giocatori coinvolti in questa vicenda di svolgere qualsiasi attività professionale sul territorio spagnolo per diversi anni.

Stiamo a vedere come si concluderà la vicenda, di sicuro un nuovo tassello sia aggiunge a questa vicenda che sta assumendo sempre più i contorni di una farsa.