Postumi di delinquenza: 1-2 novembre Postumi di delinquenza: 1-2 novembre
Weekend di Ognissanti: e di Santi ne sono volati parecchi nei campi di tutta Europa. A partire da quelli di chi aveva la vittoria... Postumi di delinquenza: 1-2 novembre

Weekend di Ognissanti: e di Santi ne sono volati parecchi nei campi di tutta Europa. A partire da quelli di chi aveva la vittoria del Barcellona in bolletta e si è visto sbeffeggiato dal gol di Larrivey, fino ad arrivare a quelli tirati dai tifosi milanisti sul finir di weekend.  Weekend molto impegnativo anche per noi, che ci siamo dovuti dividere su più fronti per stare dietro a tutto quanto è successo sui rettangoli verdi da noi tanto amati. E, fidatevi, oggi è stato particolarmente difficile scegliere i 5 momenti più belli del nostro fine settimana.

Pepe: nessuna pietà, neanche per i compagni

Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più? Non c’è fine settimana che possa definirsi tale se non viene allietato dalle gesta del difensore portoghese più amato da noi tutti. E, come solo i veri campioni sanno fare, Pepe riesce a sorprenderci ogni volta come se fosse la prima. Sabato, sul campo del Granada, il multiforme ingegno del fantastico numero 3 del Real Madrid, si è manifestato in un’entrata scomposta, cattiva, quasi a far male. Dov’è la novità, direte voi? La vittima era Sergio Ramos, compagno di reparto del nostro. Un giro nella testa di Pepe, questo chiediamo, e poi possiamo morire sereni.

La conferenza stampa di Caparròs

Restiamo in Spagna, restiamo a Granada. Alla vigilia del match, si distingue il tecnico del Granada, Joaquin Caparròs. Conferenza stampa, il tecnico sbotta contro i giornalisti di Marca, colpevoli di aver mal interpretato alcune sue parole relative alla partita contro il Real. In prima pagina, sul quotidiano sportivo, le presunte dichiarazioni del tecnico: “Spero solo che non ci asfaltino”. Non proprio quello che Caparròs aveva dichiarato. Quindi, l’allenatore del Granada, pacificamente, prende il giornale, lo mostra ai presenti e inizia furiosamente a strapparlo. Poi, il giorno dopo, il suo portiere ha dovuto raccattare quattro palloni in fondo al proprio sacco, ma questa è un’altra storia.


Janmaat e il calcione filosofico a Mario Balotelli

Ci sono certe azioni, certi momenti, certe situazioni, che esemplificano a pieno il modo in cui noi cerchiamo di vedere e vivere il gioco del calcio. Ci sono delle giocate che potrebbero essere un manifesto del nostro modo di vedere il pallone e, perchè no, la vita. Newcastle-Liverpool, primissimo pomeriggio di sabato. Mario Balotelli prende palla, controlla con la suola, una volta, due volte, si muove come un ballerino sul prato di St.James’s Park. Daryl Janmaat, difensore olandese dei Magpies, ne ha viste abbastanza. Non ci pensa due volte, forse neanche una. Calcione a tutta gamba, dritto, senza badare alla palla. Marione vola in terra in un amen. Questo è il calcio per noi. Zero fronzoli, zero orpelli. Si gioca al pallone, senza eccessi. E se c’è da prendersi un cartellino per aver messo qualcosa in chiaro, bè, ce lo prendiamo senza fare troppe storie.

Chris Smalling e un derby da ricordare

Il derby di Manchester era forse l’evento calcistico più atteso del weekend (senza voler mancare di rispetto a Chievo-Sassuolo, sia ben chiaro). E Chris Smalling, difensore del Manchester United (ancora per poco, crediamo) ha deciso di prendersi tutto il palcoscenico. In 39 minuti rimedia due cartellini gialli con due robe che definire “ingenuità” sarebbe ingeneroso nei confronti degli ingenui. Prima va a prendersi una meritata ammonizione per essersi piazzato, per vari secondi, davanti a Joe Hart che stava per rinviare. Poi, sul finale di tempo, decide di lanciarsi. A corpo morto, senza nemmeno una speranza di prendere il pallone, su Milner. Secondo giallo, rosso, partita dei Red Devils rovinata, Paolo Di Canio e Nicola Roggero che partono con ramanzina interminabile. A margine: Paolo Di Canio è ufficialmente la nostra spalla tecnica preferita e lo vogliamo con noi a commentare tutte le partite del mondo. Amici di Fox Sports, vedete come dovete fare.

Latina-Frosinone: derby caldo

Domenica mattina, commemorazione dei defunti. Ti svegli dopo una serata difficile. Fai colazione, prendi il caffè. Accendi la tv, ti ricordi che oggi non c’è l’anticipo delle 12.30. Panico, disperazione, terrore. Cosa facciamo adesso? Poi, l’illuminazione. C’è Latina-Frosinone! Speranzosi e fiduciosi ci mettiamo davanti alla televisione in trepidante attesa. Ci vuole poco, perchè basta qualche minuto a Paolucci per rifilare una sonora gomitata in volto a Schiavi, che pensa bene di andare a lamentarsi, a suon di sonore bestemmie, nei pressi del microfono. Al secondo gol del Frosinone, si sente distintamente una sequela di bestemmie proveniente dalla tribuna. Il resto della partita è un’interminabile susseguirsi di calcioni, mischioni, cartellini gialli, insulti e giocate irriverenti nei confronti del giuoco del calcio. Noi, soddisfatti fino al midollo, ringraziamo la Lega Calcio per non aver messo Chievo-Sassuolo (no, davvero, scusate, niente di personale) alle 12.30 di domenica.

Related Posts

I 10 amici che ti fanno scattare la delinquenza su Facebook

2016-03-26 11:12:17
delinquentidelpallone

18

GP di Valencia: un bookmaker quota la delinquenza

2015-11-05 16:34:53
delinquentidelpallone

18

Nba Finals: guida alla delinquenza cestistica

2015-06-04 16:18:12
delinquentidelpallone

18

Dieci foto che raccontano la delinquenza calcistica

2015-06-02 11:02:20
delinquentidelpallone

18

Le 10 pillole di delinquenza di Cuauhtemoc Blanco

2015-04-22 16:29:11
delinquentidelpallone

18

Postumi di delinquenza, la top 5 del weekend: 22-23 novembre

2014-11-24 12:14:31
delinquentidelpallone

18

Postumi di delinquenza: 14-15-16 novembre

2014-11-17 13:13:46
delinquentidelpallone

18

Postumi di delinquenza: la top 5 del weekend (8-9 Novembre)

2014-11-10 13:13:22
delinquentidelpallone

18

Postumi di delinquenza, la top 5 del weekend (24-25-26 ottobre)

2014-10-27 11:48:25
delinquentidelpallone

18

Postumi di delinquenza: week 5

2014-09-29 11:59:09
delinquentidelpallone

18