Perché Pioli ha messo in punizione Franck Kessié Perché Pioli ha messo in punizione Franck Kessié
La sfida di stasera in casa della Juventus è molto importante per il prosieguo della stagione del Milan; fare punti all’Allianz Stadium significherebbe interrompere... Perché Pioli ha messo in punizione Franck Kessié

La sfida di stasera in casa della Juventus è molto importante per il prosieguo della stagione del Milan; fare punti all’Allianz Stadium significherebbe interrompere una striscia negativa che dura da parecchi anni ma soprattutto ritrovare un minimo di fiducia in una stagione fin qui avara di soddisfazioni.

Una sconfitta, invece, significherebbe perdere ulteriore terreno in classifica ed entrare nella settimana della pausa per le nazionali con un umore pessimo.

Stefano Pioli, nonostante la delicatezza di questa partita, ha preso una decisione piuttosto pesante. Nella lista dei convocati per Juventus-Milan, infatti, manca il nome di Franck Kessié, che pure nelle ultime partite era scivolato indietro nelle gerarchie ed era rimasto spesso seduto in panchina.

Perché l’ivoriano è finito in punizione e fuori dalla lista dei convocati? L’allenatore del Milan, in questi ultimi giorni di lavoro, ha visto che il centrocampista non si è allenato al massimo, ed è sembrato molto fuori forma.

In particolare, Pioli non ha apprezzato lo scarso impegno e la scarsa motivazione di Kessié, che è sembrato svogliato e qualche volta si è anche presentato all’ultimo momento utile per gli allenamenti.

Dopo un colloquio, Pioli ha spiegato a Kessié la sua intenzione di tenerlo fuori dai convocati per la partita con la Juve, anche per lanciare un segnale a tutta la squadra: chi non si allena al meglio, chi non dà tutto, può tranquillamente rimanere a casa.

Nessuna discussione, comunque, tra i due, con Kessié che ha accettato la decisione promettendo di farsi trovare pronto e arruolabile dopo la sosta.