Perché il Sassuolo sta volando Perché il Sassuolo sta volando
Quattro successi consecutivi, sei risultati utili di fila dalla ripresa del campionato, dopo la prima sconfitta contro l’Atalanta. La vittoria di oggi all’Olimpico, in... Perché il Sassuolo sta volando

Quattro successi consecutivi, sei risultati utili di fila dalla ripresa del campionato, dopo la prima sconfitta contro l’Atalanta.

La vittoria di oggi all’Olimpico, in rimonta, è stata l’ennesima dimostrazione dello strepitoso momento di forma della squadra neroverde, un successo che lancia la squadra di De Zerbi addirittura all’inseguimento di un posto in Europa League.

In sostanza, da quando si è ripreso a giocare, il Sassuolo è stato quasi implacabile, e si è dimostrata una vera e propria macchina da gol, visto che sono già 18 le reti realizzate nelle 7 partite disputate da giugno ad oggi.

Anche l’esibizione odierna è stata decisamente interessante, con il Sassuolo che ha mostrato una condizione invidiabile di fronte a una Lazio che, di contro, si è piano piano spenta, fisicamente e mentalmente.

Qual è il segreto della squadra di De Zerbi, perché il Sassuolo è così brillante in queste settimane?

Come avevamo provato a spiegare anche noi prima che la Serie A tornasse in campo, le squadre favorite da questo calcio post-lockdown sarebbero potute essere quelle con la panchina lunga e quelle con un’organizzazione e un’idea di gioco ben precisa, con movimenti consolidati e schematizzati.

Identikit che corrisponde, quasi perfettamente, a due delle squadre più in forma di questo momento, Sassuolo e Atalanta appunto.

De Zerbi ha ampliato ulteriormente le sue rotazioni, e ha fatto giocare, spesso anche dal primo minuto, tantissimi giocatori che avevano avuto meno spazio. Basti pensare ad Haraslin, a Raspadori lanciato titolare oggi e che ha trovato il suo primo gol in Serie A (vedendosene annullare un altro) e all’esplosione di Muldur, cresciuto esponenzialmente in queste settimane.

Giocando con così tanto turnover, ma con movimenti codificati e sempre uguali, il Sassuolo riesce a mantenere la sua condizione fisica quasi inalterata, riesce a reggere questi ritmi infernali e riesce a giocare con le sue idee: e i risultati si vedono.

Insomma, De Zerbi sembra aver trovato la chiave per affrontare questi mesi di calcio post-lockdown, e il campo per ora gli sta dando ragione.