Alle critiche e alle parole dure di Pelè siamo abituati, ormai. Il grande campione brasiliano, già in passato, è spesso stato critico verso parecchi...

Alle critiche e alle parole dure di Pelè siamo abituati, ormai. Il grande campione brasiliano, già in passato, è spesso stato critico verso parecchi dei giocatori attuali. Solo che quasi mai era capitato che le stoccate di “O Rey” fossero dirette addirittura verso suoi connazionali, lui che aveva abituato sempre a trattare con i guanti i calciatori brasiliani.

Più facile, in genere, che le sue parole fossero critiche nei confronti di calciatori europei o, stranamente, argentini. Invece, ieri ha fatto scalpore, in Brasile, il trattamento riservato da Pelè a una delle stelle più luminose, ad oggi, del firmamento calcistico brasiliano (o almeno, in patria, così viene considerato).

Pelè infatti, ieri si è lanciato in una critica ardita nei confronti di Neymar: “E’ solo un buon giocatore” ha dichiarato infatti l’ex stella brasiliana. “Non collabora con la squadra, non crea e non arretra, non partecipa alla manovra. E poi, quanti gol ha realizzato di testa?“, queste le motivazioni addotte da Pelè al suo severo giudizio.

In chiusura, ha stroncato l’attaccante del Barcellona così: “Vasconcelos ( centrocampista del Santos negli anni ’50) era 10 volte meglio“. Insomma, tira una bella aria in casa brasiliana, e immaginiamo la gioia di Neymar nel sentire quello che pensa la leggenda brasiliana di lui…