Ieri pomeriggio, a Belgrado, è andato in scena il grande classico, l’ennesimo episodio di una delle rivalità più sentite – e anche più pericolose...

Ieri pomeriggio, a Belgrado, è andato in scena il grande classico, l’ennesimo episodio di una delle rivalità più sentite – e anche più pericolose a giudicare dal bilancio di arresti e feriti post partita- dell’intero panorama calcistico mondiale. Stiamo parlando, ovviamente, del derby eterno di Belgrado tra Partizan e Stella Rossa, disputato ieri in casa del Partizan e vinto proprio dai padroni di casa con un gol segnato nei minuti finali del match.

Come sempre, grande spettacolo sugli spalti, con entrambe le tifoserie impegnate in coreografie spettacolari, con l’impiego di grandi quantitativi di botti, petardi e fumogeni (andate voi a dirgli che non si può portare quella roba dentro lo stadio, si?)

Questo il riassunto in video di quanto visto sugli spalti.

Questa invece una panoramica sui tifosi ospiti della Stella Rossa.

Questo, invece, l’inferno scatenatosi dopo il gol decisivo del Partizan: che spettacolo!

Una rivalità, quella tra Partizan e Stella Rossa, che non delude mai. Anche se la violenza spesso prende il sopravvento, il modo in cui questo derby viene vissuto è sempre qualcosa di clamoroso. Prima o poi, nella vita, un viaggio a Belgrado per questa partita lo si dovrebbe fare…