Le dure parole di Aurelio De Laurentiis contro Sarri Le dure parole di Aurelio De Laurentiis contro Sarri
Che Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri, quest’estate, non si siano lasciati bene, è ormai cosa abbastanza nota e risaputa. E nel corso degli... Le dure parole di Aurelio De Laurentiis contro Sarri

Che Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri, quest’estate, non si siano lasciati bene, è ormai cosa abbastanza nota e risaputa.

E nel corso degli ultimi mesi si sono ripetuti gli attacchi verbali da parte del patron del Napoli, con l’attuale tecnico del Chelsea che qualche volta ha anche risposto.

Ancora una volta, però, a partire all’attacco è Aurelio De Laurentiis, che in un’intervista rilasciata oggi al Corriere del Mezzogiorno è tornato a parlare del suo vecchio allenatore, in termini non certo positivi.

Queste le parole di De Laurentiis:

Scelsi Sarri contro tutti, mi misero i manifesti per strada, poi è riuscito a farsi amare anche dai tifosi più estremi. E’ un individualista, uno che ha lavorato sui campi in terra, in mezzo ai sassi e soffriva perchè veniva esonerato dopo sei partite. Poi ha avuto la cavalcata dalla C alla A e quando abbiamo perso 4-2 contro di lui ho pensato fosse quello giusto’

Il presidente del Napoli ha poi concluso così la sua invettiva:

Sarri sembrava una persona mite, ho scoperto che era troppo insoddisfatto dai suoi trascorsi. Per un comunista basare tutto sul dio denaro portava ad una sindrome di insopportabilità. Gli dicevo: “Ma chi compriamo?”, e lui diceva che non ne voleva sapere nulla. Lo trovavo uno fuori giri, la moglie non poteva venire sugli spalti

Insomma, niente di nuovo sotto il sole…