Clara Town, Monrovia. Una delle tante baraccop oli della capitale Liberiana. Uno degli angoli più poveri del pianeta terra. Una nonna, Emma, lo prende per mano. I genitori sono separati, in casa non c’è più la serenità per crescere il piccolo George. Fuori, se possibile, va anche peggio. Miseria,... Read more
La storia ha molte porte. Alcune illuminate, dorate, lastricate di diamanti quelle di cui si servono i campioni per giungere sul palcoscenico in tutto il loro splendore. Altre buie, luride, che si affacciano sui vicoli più sporchi dell’umanità. Dimenticate dalla gente e da Dio. Ed è da una di... Read more
Siamo a Bernal, sud di Buenos Aires. Centotrentamila anime divise tra le città di Don Bosco, Barrio Parque, Villa la Florida e Bernal Centro. E’ qui che inizia la nostra storia. E’ qui che nasce un mito, dalle sembianze principesche. E’ il 12 giugno 1979 e la storia di... Read more

Oggi sono figlio unico

Blog Gennaio 10, 2015

Mi sveglio. E’ domenica mattina, stanotte mi sono ritirato tardissimo. La solita serata tra amici, finita a mangiare un kebab parlando di Poggi e Volpi, di Shunsuke Nakamura, di Amantino Mancini e di Lucas Castroman. Sono tornato a casa con addosso ancora l’odore di cipolla e in bocca ancora il... Read more
Who ate all the pies?! You fat bastard! You fat bastard! You ate all the pies! Agli albori del pallone, quando si giocava con i pantaloni alla zuava e i palloni pesanti quanto l’anima di un peccatore, su campi di pietre e terra, e senza telecamere a filmare morbosamente... Read more
“E’ come Romario, il centravanti del Brasile campione del mondo: solo che è più forte di testa” (G. Calleri, ex presidente del Torino Calcio) Quanto le amiamo le iperboli. Nella vita e nel calcio. Ti fanno volare, immaginare. Ti fanno vedere la realtà sotto occhi diversi. Ti fanno sognare.... Read more