Jonatan Binotto nasce a Montebelluna il 22 gennaio del 1975 e si forma calcisticamente nel settore giovanile della Juventus, dopo un paio di buone...

Jonatan Binotto nasce a Montebelluna il 22 gennaio del 1975 e si forma calcisticamente nel settore giovanile della Juventus, dopo un paio di buone stagioni a Cesena e Verona in B, viene acquistato dal Bologna di Carletto Mazzone che gli fa disputare in serie A le stagioni migliori della sua carriera. Centrocampista esterno, ala vocata alla spinta e alla vita sulla fascia, in 3 anni indossa 62 volte la maglia rossoblu realizzando anche 4 reti. Poi Hector Cuper si innamora di lui e decide che lo vuole all’Inter, scambiandolo alla pari con Fabio Macellari. Non indosserà mai la maglia nerazzurra, sarà nella rosa del 2001-02 che vivrà il 5 maggio ma non vivrà sulla sua pelle l’ignominia del 5 maggio per via di un infortunio che lo tormenterà per tutta la stagione.

Dopo l’avventura con l’Inter vagherà per tutta l’Italia del Pallone indossando le maglie di Chievo, Brescia, Como, di nuovo Bologna, per poi scendere nelle categorie minori con Pistoiese, Triestina e Casalecchio. Oggi allena le giovanili del Bologna. Nel suo palmarès figura l’oro con la Nazionale italiana ai Giochi del Mediterraneo nel 1997.