Nikola Ninković dell’Ascoli è l’eroe della giornata di Serie B Nikola Ninković dell’Ascoli è l’eroe della giornata di Serie B
Sabato pomeriggio si è giocata, in Serie B, la sfida tra Ascoli e Venezia, una partita che rivestiva una certa importanza per i padroni... Nikola Ninković dell’Ascoli è l’eroe della giornata di Serie B

Sabato pomeriggio si è giocata, in Serie B, la sfida tra Ascoli e Venezia, una partita che rivestiva una certa importanza per i padroni di casa che con una vittoria avrebbero potuto continuare il loro assalto alle zone alte della classifica del campionato cadetto.

La partita è finita 1-1, ma è stata parecchio movimentata soprattutto nel finale, per un episodio che non capita di vedere tutti i giorni.

Al 70′, con il punteggio ancora sullo 0-0, l’Ascoli ha ottenuto un calcio di rigore: sul pallone si sono presentati Alessio Da Cruz e Nikola Ninkovic, che si sono contesi il diritto di trasformare il tiro dal dischetto. I due hanno litigato per diversi minuti, strappandosi il pallone dalle mani e costringendo i compagni a dividerli con la forza.

La situazione ha preso una piega imprevista, dal momento che Ninkovic, una volta capito che non sarebbe stato lui a tirare il rigore, non l’ha presa benissimo. L’attaccante serbo, infatti, ha perso le staffe, ha cominciato a imprecare contro tutti e ha addirittura chiesto il cambio alla sua panchina, lasciando intendere che non avrebbe proseguito il match.

In un primo momento Paolo Zanetti, allenatore dell’Ascoli, ha lasciato sfogare il suo giocatore, ma poi, quando ha capito che si era davvero innervosito tantissimo, ha dovuto cambiarlo. Una situazione davvero paradossale, anche perché Da Cruz ha poi trasformato il calcio di rigore portando in vantaggio i bianconeri.

La partita è poi finita 1-1 grazie al gol del pareggio firmato da Zigoni a 3 minuti dalla fine, e il mister dell’Ascoli ha commentato in maniera piuttosto stizzita: “Brutto chiedere il cambio in quella situazione, è stata una sceneggiata“.

Adesso, per Ninkovic, è arrivata anche la punizione, visto che è stato sospeso per diversi giorni e non parteciperà alla partita contro il Crotone, potendo quindi riflettere qualche giorno sul suo gesto non proprio edificante.