Ci avviciniamo sempre di più all’inizio dei campionati e per alcune squadre, impegnate nei turni preliminari delle rispettive Coppe Europee, il calcio “serio” è...

Ci avviciniamo sempre di più all’inizio dei campionati e per alcune squadre, impegnate nei turni preliminari delle rispettive Coppe Europee, il calcio “serio” è già cominciato.

La finestra di calciomercato, però, non è ancora conclusa e sono tantissimi i nomi che tengono banco in queste ore, alcuni assolutamente di primo piano.

In Italia uno dei nomi sulla bocca di tutti è quello di Belotti, in attesa di capire se andrà a puntellare una campagna acquisti, quella del Milan, decisamente di livello altissimo.

Per quel che riguarda invece a livello europeo, in questi giorni il nome più chiacchierato è indubbiamente quello di Neymar: il fuoriclasse del Barcellona è stato accostato di recente al PSG e, proprio in queste ore, pare esserci stata un’accelerata decisiva nella trattativa con il giocatore convinto a trasferirsi in Francia.

Ovviamente Nasser Al-Khelaïfi, proprietario del PSG, per convincere Neymar ha dovuto mettere sul piatto un’offerta semi irrinunciabile, che solo a pensarla fa venire i brividi.

Si parla di 222 milioni di euro per il prezzo del cartellino, che equivale alla clausola rescissoria, e di un ingaggio da capogiro. Al brasiliano sarebbe stato proposto un contratto quadriennale da 30 milioni di euro l’anno, una cifra folle considerando che attualmente al Barça percepisce circa 15 milioni di euro.

Ovviamente non si sono fatte attendere le reazioni di molti addetti ai lavori, ad esempio questa è l’opinione di Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool, interrogato sulla vicenda: “Se queste non sono le solite voci di mercato… bè allora saremmo ad un livello successivo, non sarebbe più una cosa appartenente a questo mondo. 222 milioni di Euro, veramente? Non avrei mai pensato potesse accadere una cosa simile ma se ciò avverrà sarà un cambiamento epocale“.

Queste le parole del tecnico dei Reds sulla questione Neymar-PSG destinata a tenere banco nelle prossime ore, almeno fin quando non ci sarà una svolta decisiva che, stando a quanto si legge, potrebbe avvenire in tempi molto brevi.

Sabato prossimo, tra l’altro, è in programma a Miami il primo Clasico stagionale, sebbene si tratti di una partita amichevole. Chissà che non sia anche il primo senza l’asso brasiliano…