Nelle prossime stagioni una partita di Serie A potrebbe disputarsi in Cina Nelle prossime stagioni una partita di Serie A potrebbe disputarsi in Cina
Il mercato cinese per quel che riguarda anche il mondo del pallone, ed in particolare la Serie A, è di fondamentale importanza, soprattutto se... Nelle prossime stagioni una partita di Serie A potrebbe disputarsi in Cina

Il mercato cinese per quel che riguarda anche il mondo del pallone, ed in particolare la Serie A, è di fondamentale importanza, soprattutto se si parla di diritti televisivi.

Molti spostamenti di orario delle partite avvenuti negli ultimi anni sono da imputare ad esigenze televisive, non solo italiane ma anche estere, con la Cina a farla da padrone.

Proprio in questi giorni, a tal proposito, si discuterà di un’ipotesi di una partnership ancora più stretta tra Cina e Italia che potrebbe comprendere anche una partita di Serie A (si parla di un match della prima giornata di campionato) da disputare in Asia.

Stando a quanto riportato dall’Ansa i dirigenti della Lega calcio italiana si incontreranno domenica con i partner di China Media Group, il principale broadcaster cinese per discutere anche di questo aspetto.

Il tutto avrebbe come scopo ultimo quello di ottenere la possibilità di organizzare i Mondiali di calcio del 2026 o del 2030 e, in tale ottica, avere una partita di un campionato prestigioso come la Serie A potrebbe rappresentare un ottimo viatico.

All’incontro di Domenica saranno presenti sia Gravina, presidente della FIGC, sia Micciché, presidente della Lega Serie A.

Ovviamente ci saranno anche rappresentanti da Pechino: oltre al discorso della partita di campionato da disputare in Cina l’accordo prevederebbe anche la possibilità per l’Italia di avere una corsia preferenziale per i giovani talenti emergenti del calcio cinese, che avrebbero la possibilità di formarsi nei centri federali della FIGC, non solo a livello sportivo.

Insomma un accordo che, qualora si concretizzasse, potrebbe portare vantaggi ad entrambe le parti anche se bisognerà vedere come verrà accolta dai tifosi l’eventualità di vedere la propria squadra giocare in Cina una partita di campionato.

È già successo di dover vedere una partita del calcio italiano all’estero, seppur non in Cina, stiamo parlando della Supercoppa Italiana, ma con il campionato sarebbe molto più ostica la questione.

Ora vi chiediamo: sareste favorevoli ad una ipotesi del genere?