Negli ultimi anni il Leicester ha fatto ottimi affari Negli ultimi anni il Leicester ha fatto ottimi affari
Pochi giorni fa il Leicester ha concluso la cessione di Ben Chilwell al Chelsea: il difensore 23enne si trasferirà infatti alla corte di Frankie... Negli ultimi anni il Leicester ha fatto ottimi affari

Pochi giorni fa il Leicester ha concluso la cessione di Ben Chilwell al Chelsea: il difensore 23enne si trasferirà infatti alla corte di Frankie Lampard dietro il pagamento di 50 milioni di euro, centesimo più, centesimo meno.

Un bell’affare per le Foxes, considerato che Chilwell era un prodotto delle giovanili, e che quindi la sua cessione andrà tutta a bilancio come plusvalenza.

Ma non è l’unico caso di grandi affari fatti dal Leicester negli ultimi anni; anzi, andando indietro nel tempo, sono tantissimi i calciatori arrivati a un costo irrisorio e andati via per somme decisamente più cospicue.

Nella scorsa stagione era stato il turno di Harry Maguire, arrivato per 14 milioni dall’Hull City e venduto al Manchester United per 87 milioni di euro.

Nel 2018/19 Riyad Mahrez, uno dei protagonisti della magica cavalcata del titolo con Ranieri, era stato venduto al City per 68 milioni di euro. Prenderlo dal Le Havre, nel 2014, era costato al Leicester soltanto 500.000 euro.

Altro affare nel 2017/18: Danny Drinkwater, preso per 900.000 euro nel 2012 e rivenduto al Chelsea alla cifra di 38 milioni di euro. E, infine, il primo tra i protagonisti dell’impresa del 2016 ad essere andato via, N’Golo Kanté, ceduto sempre ai Blues per 36 milioni, dopo essere stato pagato 9 milioni quando venne comprato dal Caen.

In sostanza, negli ultimi 4 anni, e in questo primo scorcio di mercato dell’estate 2020, il Leicester ha incassato quasi 350 milioni di euro dalle cessioni, per quanto in buona parte sono poi stati investiti nuovamente nell’acquisto di altri giocatori.

Il tutto, riuscendo anche a mettere le mani su un titolo, cosa che non è riuscita a tante big che hanno speso parecchi soldi sul mercato.