Il Nantes di Ranieri se la sta cavando piuttosto bene Il Nantes di Ranieri se la sta cavando piuttosto bene
C’era molta curiosità, in Francia come in Italia, per la nuova avventura in panchina di Claudio Ranieri. Il tecnico testaccino, dopo il clamoroso esonero... Il Nantes di Ranieri se la sta cavando piuttosto bene

C’era molta curiosità, in Francia come in Italia, per la nuova avventura in panchina di Claudio Ranieri.

Il tecnico testaccino, dopo il clamoroso esonero dalla panchina del Leicester, che aveva condotto al titolo di Premier League, quest’estate si è accasato al Nantes; non certo una squadra di primo livello del campionato francese, ma una sfida quantomeno stimolante per un giramondo come Ranieri.

Come sta andando la squadra del tecnico italiano? Bè, dopo un avvio stentato, il Nantes ha spiccato il volo, con un gioco pragmaticamente e machiavellicamente italiano.

La squadra di Ranieri, infatti, è sesta in classifica, con 13 punti: meglio di squadre blasonate o impegnate in Europa come il Lione o il Nizza di Mario Balotelli.

Ma la colonna più curiosa, quella che identifica in tutto e per tutto il Nantes come squadra “all’italiana” è quella della differenza reti: la truppa di Ranieri, nelle sette partite giocate, ha messo insieme un bottino che fa quantomeno strabuzzare gli occhi.

Come si fa ad essere sesti in classifica, con 13 punti, avendo segnato solamente 5 reti? Bé, semplice, subendone altrettante. Dunque, Claudio Ranieri è riuscito ancora una volta a fare di necessità virtù, e a fare – finora – del suo meglio pur con una squadra che non brilla certo per i nomi a sua disposizione.

In estate, infatti, non sono certo arrivati nomi di spicco, e solo nel finale del mercato Ranieri ha potuto ottenere qualche rinforzo degno della Ligue 1: tra gli altri è arrivato anche l’ex portiere della Fiorentina Ciprian Tatarusanu.

Anche così si spiega il difficilissimo avvio di campionato che aveva fatto pensare a una stagione di sofferenza: due sconfitte nelle prime due partite, ma poi, dopo Ferragosto, il Nantes ha blindato la difesa, e da quel momento sono arrivate quattro vittorie e un pareggio.

Quattro vittorie in cui il Nantes ha segnato tutti e cinque i suoi gol: una concretezza che fa spavento, visto che ognuna delle reti messe a segno dalla squadra di Ranieri è servita per portare a casa punti. Prima di ieri infatti erano arrivate tre vittorie per 1-0, mentre ieri è arrivato un successo in rimonta sul campo dello Strasburgo, anche grazie alle parate di Tatarusanu e a un salvataggio strepitoso di Alcibiade sulla linea nel finale di partita.

Insomma, un vero e proprio inno alla concretezza. Più all’italiana di così, in effetti, è difficile giocare. Il Nantes di Ranieri è una squadra che ha capito bene come fare di necessità virtù, e che ha ben compreso che certe volte, mettersi dietro e aspettare gli avversari, soprattutto quando il tasso tecnico è a tuo sfavore, non è un male.

Un solo gol subito nel primo tempo, e due reti segnate tra il 75′ e il 90′: anche da questi particolari si nota come il Nantes sia una squadra che fa di difesa e ripartenze il suo credo.

Il merito principale di Ranieri, anche in questo caso, è stato quello di motivare a dovere la sua squadra e di costruire un gruppo che sappia affrontare le difficoltà. Dopo gli ultimi risultati positivi, il tecnico testaccino ha vietato qualsiasi forma di rilassamento: “Se i miei giocatori dovessero mollare un po’ nelle prossime partite, la colpa sarà mia. Se si rilassano, gli rompo il muso. Ma non ho avvertito alcun tipo di rilassamento”.

Anche le statistiche raccontano che tipo di squadra sia il Nantes: il possesso palla più basso della Ligue 1 (41,3%) e la minor precisione nei passaggi (69,3%, con il PSG, la migliore in questa statistica, che arriva al 90%) non hanno impedito alla squadra di Ranieri di mettere insieme un bottino tutto sommato soddisfacente in questo avvio di campionato.

A Nantes, in ogni caso, non si lamentano certo: anche se lo spettacolo non sarà dei migliori, a calcio si gioca per fare punti, no?

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

La Roma starebbe pensando a un nuovo ruolo per Francesco Totti

2019-05-20 08:30:56
delinquentidelpallone

18

Vincenzo Montella ha perso la testa dopo Parma-Fiorentina

2019-05-19 16:07:34
delinquentidelpallone

18

I tifosi della Roma stanno assediando i Boston Celtics

2019-05-17 09:23:52
delinquentidelpallone

18

In Serie B sta succedendo un bel guaio

2019-05-13 18:53:56
delinquentidelpallone

18

La stagione da incubo del Manchester United

2019-05-13 14:30:25
delinquentidelpallone

18

Adil Aouchiche sta incantando agli Europei Under 17

2019-05-13 10:34:05
delinquentidelpallone

18

Gli ultimi 90 minuti in Serie B sono stati folli

2019-05-11 15:15:55
delinquentidelpallone

18