Mourinho e Pogba si sono lanciati nuove pesanti frecciate Mourinho e Pogba si sono lanciati nuove pesanti frecciate
Non è un mistero che tra Mourinho e Pogba non ci sia un rapporto idilliaco, nonostante i due di recente avessero provato a ricucire... Mourinho e Pogba si sono lanciati nuove pesanti frecciate

Non è un mistero che tra Mourinho e Pogba non ci sia un rapporto idilliaco, nonostante i due di recente avessero provato a ricucire un minimo il rapporto, per il bene dello United.

D’altra parte che il centrocampista francese non sia lo stesso giocatore in Nazionale e nel club appare così palese che è quasi impossibile non farlo notare. Ovviamente ciò può dipendere da tantissimi fattori, e l’allenatore è solo uno di questi, non per forza il principale.

In ogni caso la saga tra i due si è arricchita di un ulteriore episodio dopo la partita di sabato pomeriggio, partita che lo United ha pareggiato in casa contro il Wolverhampton.

Il primo ad dare la stoccata è stato Josè Mourinho che ha puntato l’indice contro Pogba per il gol subito: “I miei giocatori sapevano perfettamente che quella era una situazione in cui i centrocampisti avversari avrebbero pressato. Non hai molto tempo per ricevere il pallone, controllarlo, girarti e passare. Lo sapevamo. Per questo è una cosa difficile da accettare, abbiamo concesso il gol per questo motivo ma in 90 minuti dovevamo fare meglio. Penso che possiamo fare meglio“.

Il centrocampista francese non ha perso tempo e ha risposto per le rime: “Quando giochiamo in casa dovremmo attaccare, attaccare, attaccare. Perchè non lo facciamo? Non posso dirtelo io, non compete a me. Io sono un giocatore non l’allenatore. Non posso dirtelo ma so che dovremmo avere più opzioni di gioco“.

Dopo la vittoria contro lo Young Boys in Champions, in cui Pogba aveva convinto, realizzando anche una doppietta, sono tornate di nuovo le storie tese e l’impressione è che il rapporto tra i due sia ormai impossibile da sanare.

Dopo questo pareggio contro i Wolves lo United si trova al settimo posto in classifica, già distante 8 punti dal Liverpool capolista.

Insomma ad Old Trafford non tira una bella aria, vedremo se nel prossimo futuro Josè Mourinho riuscirà a riportare la squadra in carreggiata o se, al contrario, la situazione si farà sempre più ingarbugliata.